“Chocolat, Praline & Profumo di Cannella”

Chocolat
Tralie Graphic
Le strade piene di luminarie, le gote arrossate, le mani che si sfregano fra i guanti, la musica che si insinua in ogni angolo delle vie addobbate.
C’è chi lo critica, chi lo ama, chi tenta di ignorarlo, chi lo aspetta tutto l’anno, ma Natale di sicuro non passa inosservato.
Le pubblicità diventano tutte a tema, i bambini sono impazienti di ricevere regali, la solitudine investe chi non ha voglia di condividere.
Lo so, il libro in realtà è ambientato in piena Pasqua, ma a me ha sempre, sempre, sempre fatto venire in mente i canti e l’atmosfera natalizia! 
Seduti in un angolo di una cioccolateria, 12al caldo e al riparo da intemperie e malumori, ordinate una tazza stracolma di delizioso liquido bollente e con abbondante panna, un variegato assortimento di piccoli bon-bon e immergetevi nella morbida lettura di “Chocolat” di Joanne Harris[1]eh no, aver visto il film non vale, per quanto Jhonny Depp e Juliette Binoche siano sublimi.

 

Le differenze fra il film e il libro non sono poche e sono soprattutto di significato, il cinema ha preferito togliere quasi del tutto la parte della magia, che nel libro è preponderante,

«una connessione con lo spioriginalrito dell’uomo, è la speranza del lieto fine, è affrontare i nostri problemi»[2]

e poi da bookaholic doc, consiglio SEMPRE la lettura a dispetto di qualunque altro medium.
Non c’è niente che possa neanche avvicinarsi alla meraviglia di sfogliare le pagine di un buon libro e, specialmente quando ci si sente soli, la compagnia dei personaggi e delle atmosfere di una storia narrata sono incomparabili.
tumblr_lp1kvqzmbw1qaspta
Voi obietterete: <<sì ok, ma perché non posso leggerlo a casetta in ciabatte e pigiamone di pile?>>,
Perché questo libro ha bisogno del sibilare incostante e caotico delle persone attorno a noi per fare la sua magia e trasportarci nel ventoso immaginario paesino di Lansquenet, in Francia, dove Vianne col suo misterioso segreto è in grado di scoprire tutto delle persone attraverso il cioccolato.
E per quanto il divano con la copertina sia un bel richiamo, nessuna casa sarà ben rifornita di macarons, biscotti, cupcakes, praline e altri dolcetti golosi quanto una cioccolateria.
In questo romanzo, com’è facilmente intuibile dal titolo, il cioccolato la fa da padrone, viene voglia di sentirne il profumo, di assaporarlo, di condividerlo.

 

“La Chiesa non la cioccolata, è il vero messaggio di Pasqua”<<Chiesa, non cioccolata>>. Ho riso. <<In effetti è uno slogan abbastanza buono non credi?>>.
Joséphine aveva un’aria agitata.
<<Non ti capisco>>, ha detto. <<Non sembri affatto preoccupata>>.
<<Perché dovrei preoccuparmi?>>. Ho alzato le spalle. <<È solo un foglietto. E sono quasi certa di sapere chi l’ha ideato>>.[3]

tumblr_nuvn2kwivc1uejtspo1_500

Attorno a questa delizia, ruotano le vite dei personaggi: ben delineati, reali, se alzerete gli occhi vi sembrerà quasi di vederli ordinare al bancone o litigare fuori dalla vetrina. Vi piacerà molto quando il finto perbenismo di paese verrà smascherato all’arrivo di qualcuno che la pensa diversamente e non ha paura di dirlo. Vi coinvolgerà la narrazione in prima persona alternata fra Vianne e Reynaud, il prete che le fa la guerra – e che manca nel film, ahi ahi.

Il Sacro e il Profano.

Ma soprattutto

«Piacerà alle lettrici perché le pagine più belle sono quelle che inneggiano alla golosità e l’autorizzano»[4]

 

tumblr_m2w2hua5rc1qibvlho1_500

 

Buona scorpacciata!

 

 



[1]
Garzanti, 1999.  IBS http://www.ibs.it/code/9788811681212/harris-joanne/chocolat.html
[2] Joanne Harris in un’intervista
[3] Chocolat, pagina 264.
[4] Carmen Covito, «Corriere della Sera»


3 thoughts on ““Chocolat, Praline & Profumo di Cannella”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...