“La Wii”

14_ la wii
Tralie Graphic
Io e la wii abbiamo litigato.
Certo i dissapori c’erano già da un po’, ma oggi ha esagerato.
Per chi non lo sapesse la wii è quello strumento che usiamo noi pigri e asociali per tenerci comunque in forma ed evitare di prendere la forma del divano.
Funziona così: c’è una base, dove si inserisce il cd (wii fitness in questo caso), un telecomando interattivo che puntualmente la tv non vede e ti ritrovi a fare i segnali stile vigile epilettico, e una pedana chiamata balance board che parla! Giuro, parla, non la sento solo io…. credo.
Comunque, da un paio d’anni il nostro rapporto è più o meno stretto, più o meno quotidiano… nonostante la mia antipatia per le attività che iniziano prima delle 9 del mattino, per quasi due anni (a ritmi irregolari lo ammetto) mi sono alzata alle 8.30, fatto colazione e messa sulla pedana parlante a cercare di tenermi in forma.
Il programma wii prevede l’uso di un virtual trainer personale, che puoi scegliere tra LEI e LUI. Io ho scelto LEI perché essendo donna magari può capirmi meglio, se scazzo perché ho il ciclo, se le mando maledizioni perché la posizione del cane a testa in giù  è una follia, e i cani non si mettono mai in quella posizione quindi perché caspita la chiami così??????? E poi non fa smorfie se mi presento a lezione coi capelli a crocchia, il pigiama antiuomo e il viso con la forma del cuscino stampata!
Io e LEI abbiamo iniziato così il nostro percorso, dandoci degli obiettivi, cioè io mi do degli obiettivi LEI cerca di farmici arrivare utilizzando tecniche che non sono ancora del tutto certa non vadano contro i diritti dell’umanità a non essere torturati..
Gli screzi sono iniziati una mattina d’agosto, faceva caldo, ero già nervosa per essere stata mangiata viva dalle zanzare e LEI non si presenta!
Mi arriva LUI, senza alcun preavviso, e mi dice “scusa ma oggi ci sarò io, “tizia” ha troppo da fare, e adesso forza iniziamo l’allenamento”.
tumblr_lhesa2cquu1qd595nCHE COSA????? LEI ha troppo da fare? Che ha da fare alle 8.45 di una mattina d’agosto???
Decido di non polemizzare e eseguo gli ordini di LUI che è un pazzo maniaco e mi fa fare una fatica disumana, mi fa CORRERE, io NON CORRO, è contro i miei principi, ma LUI non sente ragioni e alla fine devo correre o mi leva punti e alla fine della lezione mi spiaccico al suolo come un uovo sbattuto e prego che la doccia arrivi da me prima di liquefarmi e sporcare il parquet.
tumblr_m7fe0zghdz1rrv726Per un paio di giorni mi concedo di non fare lezione e poltrire, (visto anche che non avevo più coordinazione cervello-arti per via di lancinanti dolori muscolari), quando torno mi becco una cazziata, e vorrei pure risponderle che la maleducata è lei visto che non ha avvertito prima dell’assenza, ma mi rendo conto che mi sta cazziando una macchina e quindi c’è poco da rispondere! 
Un paio di mesi dopo, un sabato mattina (me lo ricordo perché è stata un’eccezione alla mia regola di fare esercizio solo dal lun al ven lasciando il we
ek end per riprendere tutte le calorie perse), LEI mi fa un altro smacco.
Accendo e LEI non c’è!law3
Ma stavolta non c’è nemmeno LUI, sto per spegnere e riaccendere pensando a un errore di caricamento, quando LEI arriva di corsa tutta trafelata e mi dice “Ehi scusa il ritardo, ma ieri sera ho fatto tardi e non ho sentito la sveglia”.
Io non ho parole!tumblr_inline_napxc2p8eu1qbxca2
Cioè io la sera prima mi ero sorbita zapping televisivo a casa e LEI è uscita e ha fatto tardi????
Cioè adesso pure la wii ha più vita sociale di me????
Scossa da questa consapevolezza scioccante, faccio l’allenamento e mi programmo il mese successivo come se fossi Paris Hilton e non potessi mancare nemmeno a un evento, una festa, un ricevimento.
Da allora però i nostri rapporti si sono raffreddati, un po’ perché le mie mattine si sono occupate più che mai, un po’ per ripicca.
Dopo mesi di totale abbandono, decido di tornare, e LEI mi accoglie così:
“Ciao, vedo che sei stata molto incostante e non hai raggiunto il tuo obiettivo, possiamo programmarne un altro ma questa volta cerca di raggiungerlo”.
Sarò io ma il sarcasmo con cui ha pronunciato l’ultima frase è stata la goccia. Basta, è finita. Ho deciso di iscrivermi in una vera palestra con una vera trainer.
dw7xg
Certo poi avrei un orario fisso che coi lavoretti che faccio io è tipo un incubo incastrarli, e non potrei andarci in pigiama con lo sbafo di marmellata sul labbro, non potrei più maledire in ogni lingua conosciuta e non l’allenatrice, ma soprattutto dovrei interagire con un certo numero di signore sui 60 – 65 anni più in forma di me, che alle 8.30 con tutta probabilità hanno: rifatto i letti, spazzato e spolverato casa, preparato da mangiare per sé, marito, figli, nipoti ed esercito di ritorno da una missione di pace, chiacchierato con la vicina sugli ultimi gossipgiphy6 di quartiere, fatte la ceretta, il baffetto, lavato i bagni, accompagnato i nipoti a scuola, rimproverato un giovane a caso dicendo “ai miei tempi era diverso”, fatta la spesa e messo in ordine la dispensa, mentre io mi sto ancora chiedendo come sono arrivata dal letto alla cucina e chi mi ha versato il latte perché non ricordo di aver aperto il frigo e se ho messo i calzini dello stesso colore avendoli presi ad occhi chiusi di sonno!

 

Ripensandoci, credo che andrò a fare pace con la wii.


4 thoughts on ““La Wii”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...