“It is forbidden to drink cappuccino after 2 pm”

There is a summer time when you can't stay outside. Whether you love the sea or the mountains, the sun, to say it in the Roman style, “’ ncoccia[1] ”and willy-nilly you’ll need to be sheltered from it. Whether you suffer from the heat or love it, that time of the day is infamous for … Continua a leggere “It is forbidden to drink cappuccino after 2 pm”

“Vietato bere il cappuccino dopo le 14”

C’è un orario d’Estate in cui fuori non si può stare. Che siate amanti del mare o della montagna, il sole, per dirla alla romana, “’ncoccia[1]” e volenti o nolenti bisogna trovare riparo. Che soffriate il caldo o lo amiate quell’orario è infame per tutti. Voglio dire, lo ricordano perfino i telegiornali…. Quell’orario tra le … Continua a leggere “Vietato bere il cappuccino dopo le 14”

“Life is not a Movie”

Life is not a movie. Life is not a novel. Life is not, undoubtedly, a movie based of a novel.   I know, I did not have to tell you; But it is good to rehiterate it because from time to time we tend to forget it and it’s easy to find our selfeves complicating … Continua a leggere “Life is not a Movie”

“La vita non è un film”

La vita non è un film. La vita non è un romanzo. La vita non è assolutamente, indiscutibilmente, un film tratto da un romanzo.   Lo so, non servivo io a dare queste perle di saggezza; ma è bene ribadirlo perché ogni tanto si tende a dimenticarlo e ritrovarsi a farsi lunghe sAghe in testa … Continua a leggere “La vita non è un film”

Classics: “Harry Potter”

  <<Mr and Mrs Dursley, of number four, Privet Drive, were proud to say that they were perfectly normal, thank you very much. They were the last people you'd expect to be involved in anything strange or mysterious, because they just didn't hold with such nonsense. Mr. Dursley was the director of a firm called Grunnings, which … Continua a leggere Classics: “Harry Potter”

I Classici: “Harry Potter”

<< Il signore e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante. Erano le ultime persone al mondo da cui aspettarsi che avessero a che fare con cose strane o misteriose, perché sciocchezze del genere proprio non le approvavano.>>[1]     Potrei scrivere … Continua a leggere I Classici: “Harry Potter”

“Scream(ing) in the Summer”

The horror has never been my favourite kind, but there has been a Summer during my teenage years when a series of such films stepped out and so I have seen them all, becoming almost a fan. Rarely these stories make me really scared, insted their soundtracks leave  me with that sense of subdued anguish … Continua a leggere “Scream(ing) in the Summer”

“Una serie tv da URLO”

L’horror non è mai stato il mio genere preferito, ma c’è stata un’Estate della mia adolescenza in cui sono usciti di seguito una serie di film del genere e così me li sono visti tutti diventando quasi un’appassionata. Raramente questi racconti mi fanno davvero paura, sono per lo più le colonne sonore a lasciarmi quel … Continua a leggere “Una serie tv da URLO”

“A necessary defect “

<<Since then, I must have given The Rosie Project to at least 50 friends. Graeme has been busy too, writing a sequel called The Rosie Effect. As soon as we heard about it, Melinda and I asked him for an advance copy, and we enjoyed it so much that we invited Graeme to come to Seattle to talk … Continua a leggere “A necessary defect “

“Un difetto necessario”

«Un libro straordinariamente intelligente, divertente e trascinante, che ti riconcilia con te stesso e le tue capacità. Ho acquistato e distribuito parecchie copie ai miei amici. È certamente uno dei libri più profondi che abbia letto da molti anni a questa parte.»   Dopo una recensione del genere da parte di Bill Gates come potevo … Continua a leggere “Un difetto necessario”