“Le ragazze del treno”

tumblr_maol8eolpc1r7ou24o1_500
Settembre è un mese strano, è il nono dell’anno solare tuttavia è un mese di inizio.

La scuola inizia in Settembre, il lavoro dopo le ferie ricomincia a Settembre, i nuovi progetti, le diete, lo sport, gli esami, le visite mediche, le serie tv!

Tutto sembra essersi infilato a forza in questo mese di trenta giorni in cui si dice arrivederci all’Estate e ci si rassegna all’accorciarsi delle giornate.

Non mi è mai piaciuto Settembre.

Mi è sempre sembrato un mese-trabochetto: piove col sole, non si sa come vestirsi, tutte le mete vacanziere costano meno ma non si ha il tempo di andarci, dà speranze e poi se le riprende subito.

gif___sunset_train_by_turst67-d6mdbgy

<<I treni che sfrecciano mi ricordano in continuazione che io sono ferma qui, che non vado da nessuna parte.>>[1]

 

 

 

Purtroppo però non posso entrare in letargo e seguire il consiglio dei Green Day alla lettera[2], quindi bisogna affrontarlo nel migliore dei modi.

Un anno fa ho deciso di farlo leggendo “La ragazza del treno” di Paula Hawkins. Il romanzo era uscito in Gennaio, ma fra un impegno e l’altro non ero riuscita a leggerlo, fino a che, malinconica e ansiosa come ogni Settembre, me lo sono ritrovato in libreria e l’ho iniziato.
E ho fatto davvero bene!!!
L’Autunno è il periodo perfetto per questo thriller atipico, con le sue atmosfere oscure, i ricordi sbiaditi di tre protagoniste che per una volta non sono le solite eroine senza macchia e senza paura, anzi, al contrario sono donne problematiche, piene di ansie, pericolose!

<<Noi sappiamo cosa significa essere spezzati. Sentirci vuoti: lo capisco perfettamente.>>[3]

Rachel, la testimone dell’omicidio, è inaffidabile, un’alcolista[4], una bugiarda cronica. Megan, la vittima, è una manipolatrice, una seduttrice seriale, una persona inaffidabile. Anna, la brava mamma, è fragile, confusa, arrabbiata. Più che LA ragazza del treno forse doveva chiamare LE ragazze del treno.

tumblr_o5wsxjmtze1umunxzo2_500
“La ragazza del treno” diventerà un film, l’uscita nelle sale è prevista per Novembre 2016.

Gli uomini però non sono da meno: Tom, l’ex marito di Rachel e ora consorte di Anna, è un uomo brusco e ambiguo. Scott, il marito di Megan, è inquietante e sfuggente.
Il dottore che ha in cura Megan è un irresponsabile approfittatore.

 

 

Non ci sono eroi, solo potenziali colpevoli, e il lettore non può che restare col fiato sospeso in attesa della risoluzione finale.

I ritmi della narrazione non sono velocissimi, anche per questo l’ho categorizzato come thriller atipico, non ci sono continui sbalzi psicologici, la storia procede fra colpi di scena e segreti rivelati con il ritmo tranquillo di un racconto familiare. E per questo l’ho apprezzato ancora di più.

 

v
Tralie Graphic

<<I buchi della vita non si chiudono più. Devi crescere intorno a loro, come le radici che affondano nel cemento, e devi rimodellarti intorno alle crepe.>> [5]

 

Me lo sono portato ovunque, in metro, sul bus, avvolta dal caos mi sentivo pienamente in pace. In dolce contrasto con la ferocia di Settembre e dell’Autunno, “La ragazza del treno” mi ha accompagnato pagina dopo pagina verso una risoluzione sorprendente con delicatezza, lasciandomi intuire il colpevole, assimilare le motivazioni e giungere alla pagina conclusiva soddisfatta.

 

giphy

 


[1] Dal libro.
[2]Wake me up when September ends
[3] Dal libro.
[4] Se lo leggete nell’ora dell’aperitivo posso suggerirvi un Martini (anche se obiettivamente passa la voglia di bere leggendo le reazioni di Rachel!).
[5] Dal libro.

3 thoughts on ““Le ragazze del treno”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...