“A spasso nella psiche”

<<Poiché Sarah, la sorella maggiore, era a una festa di compleanno di amici coetanei, sarebbe stata Beth, una ragazza che a volte si occupava di lei la sera, ad accompagnarla in piscina. Ma Beth, non appena era arrivata a casa, si era attaccata al telefono.>>[1]

tumblr_mhwl9ni32b1rm0llio1_500Il fenomeno della personalità multipla[2] mi ha sempre affascinato e spaventato, l’idea che una persona possa “ospitare” diverse e numerose individualità (dalle due alle dodici dicono i medici), di cui la principale è solitamente ignara delle altre, è inquietante e allo stesso tempo una grandissima risorsa artistica.
Da drammaturgo l’idea di scrivere un personaggio che ha in sé diverse personalità è allettante e per un attore sarebbe una sfida incredibile, fare dodici ruoli in uno, ci pensate?

<<Istintivamente si guardò allo specchio e rimase sconvolta vedendo la propria immagine riflessa. Era pallidissima e aveva gli occhi cerchiati. Il suo viso era sempre stato minuto, ma ora aveva addirittura le guance scavate. >>[3]

Ma per quanto per scrittori o sceneggiatori possa essere uno spunto creativo, allo stesso tempo non bisogna dimenticare che è una patologia grave!
Le modalità con cui questa attività mentale si manifesta possono essere patologiche, rischiose, danneggianti sia per il soggetto che ne è portatore che per gli altri; una persona affetta da personalità multipla soffre spesso di fughe giphy2dissociative, depersonalizzazione e perdita della memoria. Smarrisce la nozione del tempo, non rammenta cosa è stato fatto in un dato momento, o avverte una sensazione di distacco al proprio corpo. Questo perché quando dominano parti dissociate piuttosto che altre, non si ha una vera e propria cognizione di quello che sta avvenendo.

<<Sarah si irrigì, quella era Leona, la personalità che aveva scritto le lettere d’amore ad Allan Grant>>[4]

Spaventoso.
Ammaliata ed impensierita da questa malattia, mi ero messa in testa di scriverne in un copione teatrale (che poi ho effettivamente portato in scena nell’Inverno 2012) e per questo ho cercato un romanzo che ne parlasse dal quale prendere spunto. È così che mi sono imbattuta nel libro che mi ha tenuta sveglia un’intera settimana, rannicchiata nel letto di un freddo Gennaio, con la lampada da lettura come segnalibro e una scatola di biscotti al burro[5] e una tisana[6] calda a coccolarmi: In giro per la città, di Mary Higgins Clark[7].
Il titolo del romanzo fa riferimento alla canzone “All around the town” che la protagonista sente provenire da un carillon nel suo periodo di rapimento, ma anche un significato ambiguo poiché come si è detto, le persone che soffrono di DDPM (disturbo della personalità multipla) non sono sempre coscienti delle proprie azioni e se ne vanno “in giro per la città” incoscienti e spaesati.
C’è da dire che Mary Higgins Clark è una maestra del genere thriller psicologico[8], capace di tenere il lettore col fiato sospeso fino all’ultima riga, non a caso ha vinto il premio Agatha Christie, ma in questo caso credo abbia raggiunto davvero l’apice!

<<”Laurie perché hai paura?”.
Il piagnucolio si trasformò in un pianto soffocato, infantile, ma non ci fu alcuna risposta.
“Debbie sei tu?” riprese Justin “dimmi perché”>>[9]

Laurie è una giovane studentessa affetta da pesanti turbe psichiche causate da un’orribile esperienza vissuta da bambina, che viene accusata, con prove inconfutabili, di aver ucciso un suo insegnante. Poiché, a causa della sua personalità schizofrenica, non ricorda nulla dell’accaduto, in suo soccorso intervengono la sorella Sarah, procuratore distrettuale, e l’abile psichiatra Justin Donnell.
Ho trovato perfetti i dialoghi di Laurie con il suo psichiatra perché svelano parti dell’aspetto psicologico della paziente in modo arguto e commovente.
painLa Clark affronta un tema delicato con sapienza e suspense e ogni personaggio, ogni carattere, è ben delineato. Si sente il senso di smarrimento di Laurie, si prova l’angoscia di Sarah, si vuole aiutare Jason e soprattutto si vuole scoprire l’assassino.
Credo che questo romanzo ci dia una prospettiva nuova e intelligente su una patologia ancora molto oscura, e ancora una volta leggendo mi trovo a farmi una domanda che mi assilla da sempre: “Chi sono i veri pazzi, noi o loro?”.

 

<<Adesso era la voce di ragazzino che usciva dalla gola di Laurie, e sembrava sconvolto. “Bisogna portarla via di qui”. Di nuovo il ragazzo, pensò Justin. Devo riuscire a farlo venire fuori. È lui la chiave di tutto>>[10]

 

 

 

 


[1] Dal romanzo.
[2] http://www.angolopsicologia.com/2011/09/personalita-multipla-uno-sguardo-ai.html per approfondimenti sulla patologia.[3] Dal romanzo.
[4] Dal romanzo.
[5] Biscotti al burro. qui una gustosa ricetta per chi ha voglia di pasticciare un po’.
[6] Tisana calda. Per scaldarsi un po’.
[7] Biografia..
in-giro-per-la-citta
Tralie Graphic
[8] I suoi romanzi:
1968 Aspirare ai cieli (Aspire To The Heavens, ripubblicato nel 2000 come “Mount Vernon Love Story”)
1975 Dove sono i bambini? (Where Are The Children?)
1977 Uno sconosciuto nell’ombra (A Stranger is Watching)
1980 La culla vuota (The Cradle Will Fall)
1982 Nella notte un grido (A Cry in the Night)
1984 Incubo (Stillwatch)
1987 Non piangere più, signora (Weep No More, My Lady)
1989 Mentre la mia piccola dorme (While My Pretty One Sleeps)
1989 La sindrome di Anastasia (The Anastasia Syndrome and Other Stories)
1991 Le piace la musica, le piace ballare (Loves Music, Loves to Dance)
1992 In giro per la città (All Around the Town)
1993 Un giorno ti vedrò (I’ll Be Seeing You)
1993 Death on the Cape and Other Stories
1994 Ricordati di me (Remember Me)
1994 The Lottery Winner and Other Stories
1995 Un colpo al cuore (Let Me Call You Sweetheart)
1995 Una notte, all’improvviso (Silent Night)
1996 Bella al chiaro di luna (Moonlight Becomes You)
1996 My Gal Sunday: Henry and Sunday Stories
1997 Testimone allo specchio (Pretend You Don’t See Her)
1998 Sarai solo mia (You Belong to Me)
1998 Accadde tutto in una notte (All Through The Night)
1999 Ci incontreremo ancora (We’ll Meet Again)
2000 Prima di dirti addio (Before I Say Good-Bye)
2000 Deck the Halls (con la figlia Carol Higgins Clark)
2001 Sapevo tutto di lei (On The Street Where You Live)
2001 Ti ho guardato dormire (He Sees You When You’re Sleeping) (con la figlia Carol Higgins Clark)
2002 La figlia prediletta (Daddy’s Little Girl)
2003 La seconda volta (The Second Time Around)
2004 La notte mi appartiene (Nighttime Is My Time)
2004 Il ladro di Natale (The Christmas Thief) (con la figlia Carol Higgins Clark)
2004 Sarai solo mia (You Belong to Me)
2005 Casa dolce casa (No Place Like Home)
2006 Due bambine in blu (Two Little Girls in Blue)
2006 Una crociera pericolosa (Santa Cruise) (con la figlia Carol Higgins Clark)
2007 Ghost Ship: A Cape Cod Story
2007 Ho già sentito questa canzone (I Heard That Song Before)
2008 Dimmi dove sei (Where Are You Now?)
2008 Il biglietto vincente (Dashing Through the Snow) (con la figlia Carol Higgins Clark)
2009 Prendimi il cuore (Just Take My Heart)
2010 L’ombra del tuo sorriso (The Shadow of Your Smile)
2011 I’ll Walk Alone
[9] Dal romanzo.
[10] Dal romanzo.

8 thoughts on ““A spasso nella psiche”

  1. Sono rimasto davvero colpito dal tuo articolo, sei riuscita a trattare di un argomento così delicato, in modo chiaro e semplice: ora ho davvero voglia di leggere “In giro per la città”, anche se non ti nascondo il mio timore nello scoprire cosa potrà suscitare in me la lettura di un libro così particolare.. Ma lo leggerò!
    Ti ringrazio per aver citato la mia ricetta sul tuo blog, sei stata davvero gentilissima! ❤

    Passa una bellissima serata.

    Liked by 1 persona

  2. Sull’argomento della personalità multipla mi è subito venuta in mente la serie TV americana United State of Tara. I toni sono quelli del dramedy, non del thriller, però, per quel poco che sono riuscita a vedere, affronta molto tematiche interessanti legate a questo disturbo. Purtroppo, non ha conquistato una prima serata, o almeno un pomeridiano, nel digitale terrestre italiano, ma confido nel tuo sapiente uso del “maggico monto dell’Internet” per scoprire questa serie, a mio avviso, niente male!!
    Besos!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...