“Scarpette di Cristallo & Torta di Mele”

C’era una volta, in una landa a forma di stivale, una ragazza perplessa sul perché nonostante fossero inette e di cattivo esempio per le bambine, le principesse delle favole sconfiggessero sempre i villains. […] Questa ragazza perplessa, crescendo, era diventata sempre più team-villains e avrebbe voluto versioni alternative in cui personaggi come Malefica, Ursula, Jafar o Grimilde ottenessero finalmente la vittoria […]
Disperata, la ragazza perplessa pensò che non c’era speranza, finché un giorno una sua amica team–villains la invitò ad iniziare una nuova serie tv in cui la Regina Cattiva aveva sconfitto gli Eroi bloccandoli in una città senza tempo e senza memoria, facendoli vivere come dei comuni mortali in cui solo lei e L’Oscuro erano a conoscenza della verità.

giphy

 

Per tre stagioni Once Upon A Time fu un vero sollievo, perché nonostante i Villains venissero puntualmente sconfitti, gli Eroi si meritavano la vittoria: Biancaneve era una cacciatrice, ladra, fuggiasca capace di proteggere se stessa e i più deboli che più volte si ritrova a salvare Azzurro; Aurora combatte al fianco di Mulan per sconfiggere il Male e aiutare Filippo e, per la prima volta forse, si scavò nella vita dei cattivi e si dedusse che avevano deciso consapevolmente la via del male, senza tutte le manfrine del cliché cattivi-per-caso o cattivi-per-scelte-altrui o cattivi-ma-non-davvero.

 

 

snow-white-evil-queen-ouat

L’Oscuro avrebbe potuto rinunciare ai poteri e vivere “per sempre felice e contento” accanto al figlio, ma sceglie il potere! La Regina Cattiva inizia a usare la magia nera per vendicarsi di un torto subito ma ci prende talmente gusto da dimenticarsi lo scopo finale.
Peter Pan finalmente era disegnato dalla parte dei villains come avevo sempre predetto: un bambino malefico e manipolatore che non vuole che gli altri crescano perché ne perderebbe il controllo!

 

Insomma tutto procedeva nella giusta direzione, e la ragazza perplessa che viveva nello stivale, si preparava la torta di mele* in omaggio a Grimilde, qui trasformata in Regina, e si appassionava sempre di più agli intrighi della nuova versione delle favole, nelle quali (SPOILER) Cappuccetto Rosso era il Lupo e Tremotino La Bestia e l’unico modo per spezzare la maledizione è che Emma – la figlia di Biancaneve e Azzurro (finalmente sappiamo cosa succede dopo “e vissero felici e contenti”… a quanto pare si accoppiano esattamente come il resto dell’umanità anche gli Eroi) – cresciuta sulla Terra senza magia e senza fede, cominci a credere nelle favole e nell’Amore.

 

 

tumblr_m400gu6b0v1qgwefso2_500

…e va be, rimane sempre un prodotto di derivazione Disney mica poteva essere altro il Potere più forte, vi pare?

 

Perciò, nonostante la sconfitta dei suoi amatissimi Villains e la sempre più complessa relazione parentale fra i personaggi e l’Amore come arma suprema, la ragazza cominciava davvero a credere che ci fosse luce alla fine del tunnel del buonismo spiccio e senza senso.
Tre meravigliose stagioni.
Poi il declino.

are-you-serious

Come sempre la vera arma suprema è il Denaro, e per farlo moltiplicare gli autori e i produttori hanno cominciato a mettere nella storia davvero di tutto e di più fino all’eccesso e anche questa favola è finita.

La ragazza perplessa è ancora più perplessa, e anche se continua a guardarlo un po’ per tenerezza, un po’ perché la speranza è l’ultima a morire e non si sa mai che tirano fuori la genialata che fa riscoccare la scintilla, consiglia al popolo dello stivale di guardare fino alla puntata 3×11, rigorosamente in lingua originale per due motivi: Robert Carlyle (Tremotino) e perché nella versione doppiata sono riusciti a prendere le voci meno azzeccate per ogni singolo personaggio!

 

giphy1

 

La Primavera è la stagione perfetta per questa serie tv magica e suggestiva che ci fa tornare tutti un po’ bambini e per un po’ ci fa credere che con un bel po’ di impegno, tanta forza d’animo, un pizzico di fortuna e una spolverata di fede, si possa davvero trovare il nostro “happy ending”.

 

 

 

 

*Cubotti di Torta di Mele
(la ricetta è della mia cara amica Anna)

Ingredienti (per 6 persone):
-120g di zucchero.

-160g di farina.
-0.5 Lt di latte.
-1 Kg di Mele

-4 Uova
-30g di burro
-1 bicchiere di grappa
-1 Limone
-Sale q.b.

Procedimento:

ouat
Tralie Graphic


Sbucciamo le mele e tagliamole a metà, priviamole del torsolo per poi tagliarle a fettine sottili.

In una terrina versiamo la grappa e poi le mele lasciandole in marinatura e mescolandole di tanto in tanto.
In un’altra terrina sgusciamo le uova, aggiungiamo la scorza di limone grattugiata, 100g di zucchero, la farina e un pizzico di sale.
Amalgamiamo bene gli ingredienti per poi aggiungere il latte poco alla volta, in modo tale da lavorare per bene l’impasto che dovrà risultare liscio e omogeneo.
Una volta ottenuto un impasto fluido vi uniamo le mele marinate, continuando a mescolare e quindi ad amalgamare per bene.
In una terrina di circa 30×25 cm, rivestita di carta da forno, versiamo il nostro impasto, allivellandolo per bene con una spatola.
Tagliamo infine il burro a fiocchetti e adagiamolo sulla superficie della torta, spolverizziamo con lo zucchero rimasto e inforniamo per circa un’ora a 200°.
Servire la torta tiepida e tagliata a cubotti , accompagnata da palline di gelato alla vaniglia.

 

 

E ricordate:

tumblr_inline_nz2cnv5phk1rc3z6d_500


3 thoughts on ““Scarpette di Cristallo & Torta di Mele”

  1. Io ho amato da subito Once upon a time!! Scene davvero memorabili.. non ho molto digerito come hanno “stravolto” la storia di Belle.. ma fino alla terza stagione.. occhi a cuoricino tutto il tempo!!
    Love!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...