“Saluti da Gotham”

Ho sempre amato Batman.
È forse l’unico eroe della DC che apprezzo, ed è sicuramente il fumetto coi migliori cattivi di sempre!
È stato mio fratello a farmi avvicinare ai fumetti, ai PK, alle saghe Marvel soprattutto (anche se io poi mi sono ossessionata sugli x-men e lui predilige gli avengers), ma l’amore per l’uomo pipistrello è nato da sé e si è totalmente e indissolubilmente stabilizzato con la trilogia di Nolan[1] ( un capolavoro assoluto triturato via da quell’orrendo nuovo Batman sugli schermi accanto all’insulso Superman e il resto dell’insulsa banda).
Perciò quando ho sentito che la Fox stava preparando un prequel basato su Gordon e i villains, non ho resistito, l’ho aspettata con ansia e un pizzico di angoscia visti i vari filmetti in cui i cattivi si scoprono buoni e la scelta di Ryan di The O.C. (Benjamin McKenzie) per fare il protagonista….

Non ero molto convinta. In più per motivi personali non sono riuscita a vederla “in diretta”, anzi, ho dovuto aspettare fine Ottobre, evitando gli spoiler e i commenti.
E poi finalmente mi sono seduta, ho acceso il pc e con un bel piatto di polenta* che faceva un freddo assurdo, ho aperto una bottiglia di Valtellina Superiore Sassella DOC (che non ho finito certo da sola…) e  mi sono appropinquata verso “Gotham”.
Mi sono preparata al peggio.
E invece!!!!

Wow!
Wow!!
Wow!!!
Questa serie tv è straordinaria!!!!

 

Partiamo dal Pinguino, uno dei villains meno affascinanti dei fumetti, non solo per l’aspetto ma proprio per le ambizioni, qui assolutamente centrale, favoloso e per nulla banale! Sarà anche merito di Robin Lord Taylor e della sua voce graffiante, ma è IL personaggio di Gotham.
Non che gli altri siano da meno, a cominciare dal piccolo Bruce (David Mazouz, coi suoi problemi adolescenziali e i suoi conflitti interni, anni luce rispetto a Batman, ma vero, sincero, meraviglioso.
E poi Nygma ( Cory Michael Smith) e i primi passi verso la follia e i suoi giochi pericolosi e bellissimi che mi avevano già affascinato nel fumetto. 
Fish Mooney, uno dei personaggi realizzati appositamente per lo show, è incredibile. A renderla incomparabile non è tanto l’ottima storia che la serie le ha offerto quanto l’interpretazione delicata, molteplice e incredibilmente forte di Jada Pinkett Smith.
Ogni personaggio è dotato di motivazioni forti e profonde ma non banali per agire come agisce: lo scherno del giovane Joker, la solitudine di Catwoman, Harvey Dent è affetto da un chiaro, grave disturbo bipolare. 

 

Insomma, non sono affatto rimasta delusa, anzi, mi sono praticamente divorata la prima stagione e anche se la seconda mi ha lasciato un po’ perplessa per alcune scelte opinabili e inconcludenti, penso che Gotham resti uno dei prodotti migliori del settore “fumetti” e “gotico”.
E anche Ryan di
The O.C.
(purtroppo per me ormai resterà sempre lui, un po’ come Daniel Radcliffe sarà sempre Harry Potter) si è rivelato una vera e propria scoperta positiva!

Un talento del tutto inaspettato, capace di non far rimpiangere troppo il Gordon di Gary Oldman[2].

 

Ora le aspettative si sono alzate, chissà se riuscirà a mantenerle, nel caso contrario, guarderò in loop la prima, fantastica, stagione!

 

23_gotham*Polpette di Polenta al Ragù
(la ricetta è della mia cara amica Anna)

 


Ingredienti per la Polenta (ricetta per 6 persone).

-1 litro di acqua,
-250 g di farina di mais
– mezzo cucchiaio d’olio d’oliva,
-una piccola presa di sale grosso.
3  uova
– 40 grammi  formaggio stagionato
– Sale e pepe Q.b.

Necessario per il Ragù :
– 15 / 20 costine di maiale,
– 400 g di salsiccia fresca di carne

– 1 Spicchio d’aglio
-4 cucchiai d’olio d’oliva,
-sale e pepe q.b,
-700 g di passata di pomodoro.

                                                  Procedimento:

Iniziamo preparando il ragù!
In un tegame versiamo  l’olio d’oliva, aggiungiamo uno spicchio d’aglio. Lasciamo rosolare a fuoco dolce per qualche minuti e uniamo (io preferisco eliminare l’aglio)  poi le costine di maiale. Lasciamo le costine rosolare lentamente mescolando spesso, dopo circa 20 minuti uniamo la salsiccia di carne fatta a pezzetti, mescoliamo di tanto in tanto, copriamo e continuiamo la cottura a fuoco dolce per almeno altri 10 minuti o comunque fino a quando sia le costine che la salsiccia non saranno ben cotte. Uniamo la passata di pomodoro, mescoliamo e lasciamo cuocere per circa 45  minuti a fuoco dolce ben coperto e mescolando di tanto in tanto. A pochi minuti dalla fine della cottura aggiustiamo di sale e pepe.
Spegniamo e teniamo da parte.
In una paentola abbastanza capiente scaldiamo l’acqua.
Poco prima che arrivi a bollore uniamo mezzo chiucchiaio di olio di oliva e una manciata di sale grosso.
Versiamo pian piano la farina a pioggia, mescolando continuamente per evitare la formazione di eventuali grumi.
Proseguiamo la cottura per altri 35 / 40 minuti sempre mescolando!
A cottura ultimata lasciamo raffreddare un po’ la polenta e quando sarà tiepida aggiungiamo  i 3 tuori d’uova e il formaggio stagionato e amalgamiamo il tutto per bene.
Formiamo delle piccole pallinea di polenta, grandi quanto una noce, dando loro quindi la forma di una polpette!
Disponiamole su di una leccarda ricoperta di carta da forno e passiamole in forno a 200° per 10 minuti.
Dopodiché, ancora ben calde, adagiamo le nostre polpette di polenta in un piatto per poi versarci su un abbondante mestolo di ragù.

Aggiungiamo una spolverata di parmigiano reggiano, ci abbiniamo il Valtellina (bevendo responsabilmente!) e… buon appetito!

 

 

 

 

 

 

 

 

 


[1] Trilogia Batman.
[2]https://it.wikipedia.org/wiki/Gary_Oldman

One thought on ““Saluti da Gotham”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...