“Il Primo Amore non si scorda mai… (sì ma qual è?)” – parte II

Previosly: “Il Primo Amore non si scorda mai… (si ma qual è?)” – parte I
Le tappe importanti, mi suggeriscono, insomma la mia generazione ancora si cercava di innamorare prima di segnare sul taccuino tutte le conquiste. Quindi primo bacio. Primo ti amo. Prima volta.

Il primo Ti Amo.


Sottolineo che io certe sconcerie non le dico!
Se mai, se proprio proprio devo, le scrivo. Oddio sarò aliena eh, ma il suono di quelle due paroline mi fanno effetto mega estremo attacco allergico che nemmeno se passo in un tunnel fra alberi in piena fioritura.
Sempre stato così, mentre le mie amichette lo spifferavano a destra e a manca, indifferentemente se al proprio partner o alla star hollywoodiana del momento, io ho sempre preferito girarci intorno e dirlo in altri modi.
E questo è l’unico punto su cui sono contenta di non essere inglese perché se no sarei stata fottuta!
Però un paio di volte è scappato anche a me. Soprattutto quando messa alle strette.
Una volta però, l’ho detto spontaneamente.

La storia con Il Calciatore, è nata per sbaglio. Io sarei dovuta uscire con un suo amico, uno di quegli appuntamenti combinati, che a diciassette anni andavano così di moda (e che adesso servirebbero anche solo per avere un’interazione umana! )
Ma l’amico per x motivi non poteva esserci, così è venuto lui.
Maledetto Cupido.
Maledetto infido piccolo bastardo grassoccio!!!!!
Colpo di fulmine. Passione istantanea. Mai a pensare però che potesse esserci di più… era a distanza, erano le vacanze, era tutto molto in piena tempesta ormonale. 
Invece per tre anni, TRE (che per me sono da contare come quelli dei cani credetemi!) abbiamo fatto tira e molla, fra tradimenti, scenate, riprese, sorprese, genitori contro, amici contro. E “non voglio rivederti mai più” mescolati al “non posso vivere senza di te”.
Gesù.
A ripensarci mi viene da vomitare.
Ma all’epoca eravamo nel vortice e sembrava normale. 

 

E quel “Ti Amo”, quelle parole maledette e così spaventose, le ho dette per lasciarlo definitivamente.
E, la cosa potrà sembrare davvero assurda, ma lo pensavo davvero. E infatti sono riuscita a chiudere per sempre!
Finalmente.

Mai più visto, mai più sentito.
Ora, attraverso amicizie in comune, so che è sposato e ha una figlia. Sono contenta per lui. Davvero.
È stato sicuramente il ragazzo che mi ha fatto scoprire quanto possa essere potente la gelosia, quanto possa essere morboso un rapporto, quanto si possa ingigantire una storia. Ma il Primo Amore?
Non sono ancora convinta.

 

 

 

…TO BE CONTINUED…

2
Tralie Graphic

3 thoughts on ““Il Primo Amore non si scorda mai… (sì ma qual è?)” – parte II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...