Siamo alla fine degli anni ‘90 quando in America esce la prima puntata della prima stagione di quello che successivamente sarebbe diventato un vero e proprio successo tra gli adolescenti di quel periodo.

In quanti si sono appassionati delle vicende di Dawson, Joey, Pacey e Jen?

E tu, sì proprio tu che stai leggendo, avanti sii onesto con me:

– Team Dawson&Joey

– Team Pacey&Joey ???

Non sembra una domanda difficile, ma per tutti gli adolescenti che tanti anni fa lo hanno visto per la prima volta, questo triangolo ha rappresentato la scelta della vita. Si perché Dawson e Pacey sono gli antipodi e Joey sembra essere una ragazza comune ( altissima, bellissima, intelligentissima, purissima e pure levissima va… Ma non soffermiamoci su questi piccoli dettagli ), quindi ti ritrovi ad immedesimarti in lei ( non si sa su quali basi ) e ad essere sempre più confusa.

 

Risultati immagini per dawson's creek gif“ Ma se io non l’ho visto quando avevo 15 anni, è il caso che lo inizi adesso? “

La risposta a questa domanda è ASSOLUTAMENTE SI. “Dawson’s Creek” è un grande classico che non passerà mai di moda ed io che lo guardo ogni anno praticamente, posso confermare che con l’avanzare dell’età, cambiano anche gli schieramenti e inizi a riflettere su quanto ci vestivamo male negli anni 2000.

 

Risultati immagini per dawson's creek gifGli autori hanno saputo sfruttare l’onda di quegli anni per affrontare temi importanti senza appesantire troppo la trama, ma soprattutto senza distoglierti dalle vicende (sfigate) amorose del nostro protagonista: Dawson Leery.

È la prima volta forse che il protagonista di una serie tv indossa lo slogan del #mainagioia e forse è proprio questo particolare che lo ha reso il mio preferito…. Certo a 13 anni.

Rivedendolo da adulta mi sono resa conto di quanto può risultare pesante un ragazzo di soli 16 anni che per ogni azione anche solo pensata, parte con una “filippica” di pensieri filosofici e psicologici. Nulla per lui è lasciato al caso… Io lo capisco eh… Ma figliolo hai 16 anni, falla qualche cavolata ogni tanto!!!!

Risultati immagini per dawson's creek gif

 

Riflettendoci comunque lo dovevo capire già dalla sigla che la serie avrebbe raccontato le vicende di un personaggio colpito da “sfiga fulminante”. Si perché dovete sapere che anni fa io e la founder di questo blog cercavamo una canzone per montare un video per i nostri amici e (escluso Friends che OVVIAMENTE ricopre la prima posizione) come si fa a non pensare alla meravigliosa serie che racconta le vicende di quattro amici????

 

 

SERIOUSLY???
Cioè mi state dicendo che quella che per me era solo una parola ( ARUWARUWEI ), un inno alla felicità da urlare ridendo, incurante dei vicini di casa e i loro lamenti, in realtà significa “Non voglio aspettare che le nostre vite finiscano”????  

 

Fortuna che poi hanno deciso di cambiare la sigla per le ultime due stagioni, ma secondo voi potevamo andare meglio? Che domanda ridicola, ovvio che no.
Siamo passati da una morte certa alla fuga a gambe levate ( rit: “ Ogni voce dentro la mia testa mi sta
dicendo di scappare come una matta “ ) quindi non possiamo lamentarci perché siamo stati avvisati.
Risultati immagini per dawson's creek gifLa decisione che più ho apprezzato in tutta questa storia è stata quella dell’attore che interpreta Dawson perché per scrollarsi di dosso la nomea di “ sfigato pensate “, finita la serie ha iniziato ad interpretare ruoli completamente opposti, fino ad arrivare all’interpretazione di se stesso nella sit com “ Non fidarti della str**** dell’interno 23 “… GENIALE!!

 

Ad ogni modo qui anche per consigliarvi come e quando gustarvi questa serie. L’estate è sicuramente il periodo più adatto per svariati motivi e primo fra tutti sono le repliche che mandano ogni anno a ripetizione, quindi non avrete più scuse per rimandare.
Ad accompagnare la visione ci sono delle gustosissime frittelle alla nutella, ecco la ricetta della nostra Anna:

 

 

Frittelle alla nutella

dawson creek
Graphic by: Federica

Ingredienti per circa 8 frittelle

-2 uova
-50g zucchero
-100g farina
-1cucchiaio di miele
-1 cucchiaio di lievito per dolci.
-2 cucchiai d’acqua.
-Nutella a volontà

Preparazione:

Mettiamo in una ciotola le uova, lo zucchero e mescoliamo con una frusta. Aggiungiamo poi la farina e mescoliamo fino ad ottenere una pastella abbastanza fluida. Uniamo il miele e facciamo sciogliere il lievito in acqua, per poi aggiungerlo al composto e amalgamiamo per bene il tutto.
Lasciamo riposare l’impasto in frigo per 30 minuti.
Scaldiamo una padella antiaderente e versiamo l’impasto con un cucchiaio. Non sarà necessario allargare l’impasto in padella poiché essendo fluido lo farà da solo. Capiremo che é l’ora di rigirare le nostre frittelle quando sulla superficie compariranno delle bollicine. Giriamo e lasciamo cuocere per altri 30 secondi, poi adagiamo neo nostre frittelle su un piatto. Quando saranno ancora tiepide spalmiamo la nutella su una delle due superfici per poi richiudere le frittelle due a due.

Spolverare con un po’ di zucchero a velo e.. Buona merenda!

 

 

 

P.s. e comunque nonostante tutto “ ARUWARUWEI