My World Award

Ringrazio Russel per questa nomination!

Le regole sono le solite e sono molto semplici:

Ringraziare la persona che ti ha scelto e rilinkare il suo blog. Al di là della regola, lo faccio volentieri perché merita sul serio!!! Passate!

Rispondere alle 10 domande.

Passare il testimone ad altri 10 colleghi e metterli al corrente del premio.

Tutto qui.

Passiamo alle domande.

Un ricordo improvviso che riaffiora nella tua mente.
Dunque, sto attraversando la strada con mio fratello che si lancia senza guardare e una moto per poco non lo investe, per fortuna avevo ancora l’agilità di acchiapparlo al volo. Un ricordo che mi torna in mente ogni volta che vedo un bambino sul marciapiede senza mano ad un adulto…

Un complimento che hai particolarmente apprezzato in vita tua.
Sembri piccola ma sei forte come un gigante!

La cosa più improponibile e divertente che hai fatto da ubriaco.
Ora forse vi stupirò. Io non mi ubriaco… ho una sopportazione alcolica davvero invidiabile. Però mi dicono che quando a 4 anni mi lasciarono incustodita col babbà in ammollo nel rum cantai per tutto il giorno…. (forse è da allora che ho sviluppato gli anticorpi anti-ubriacatura ahahahaa)

La scala di priorità che ti sei dato e sulla quale basi la tua vita.
Alle scale piace cambiare (cit. Harry Potter)

Il tuo senso preferito.
Il gusto. Ma non saprei dire perché.

Una parola preferita.
Contemporaneamente. 

Un sogno nel cassetto.
I sogni nel cassetto fanno la muffa, meglio lasciarli sparsi in giro…

La cosa che più vi annoia di una persona.
L’ignoranza per scelta. Detta anche pigrizia intellettuale. 

Un’espressione dialettale divertente.
Va in piazza e pija consijo, antorna a casa e ffa come te pare (Vai in piazza e ascolta ciò che ti dicono, dopo torna a casa e fai di testa tua)

In questo periodo ti sei reso conto di aver perso… 
La cognizione del tempo. Che giorno èèèèèè? che anno èèèèèè????? 

 

 

E ora, a chi tocca non s’ingrugna- ovvero avanti il prossimo:

 

Buon proseguimento

 


7 risposte a "My World Award"

  1. Grazie per avermi nominata! ❤️
    1. Io che mangio un buonissimo panino al salame.
    2. Una volta una signora dopo una lunga chiacchierata mi disse “Vorrei che mia figlia diventasse come te”
    3. Sono astemia!!! 😂
    4. 1. Laurearmi
    2. Trovare un lavoro
    3. Fare le cose che non mi potevo permettere
    prima di trovare un lavoro
    5. Il gusto perché amo mangiare 😊
    6. Logico
    7. Diventare un’ insegnate o una blogger conosciuta non per il successo ma per aiutare le persone (lo stesso per quanto riguarda l’insegnamento).
    8. L’ egocentrismo e l’ignoranza
    9. “Al voleve un di Udin!?” Viene usata quando qualcuno non fa le cose subito letteralmente sarebbe “ci voleva uno di Udine?” perché in passato si pensava che gli abitanti di Udine fossero più svegli/ studiati vivendo in una città.
    10. Il tempo per leggere i miei libri! É ricominciata l’università e perciò tocca metterli da parte 😓

    Piace a 2 people

  2. Le domande che ti hanno posto mi piacciono molto, quindi mi permetto di rispondere anch’io.

    Un ricordo improvviso che riaffiora nella tua mente.
    Una volta da bambino mi misero in groppa ad Emma, la cavalla più grossa e più alta di tutto il maneggio in cui andavo a fare equitazione. Non ero mai stato così in alto, ed è stata la prima volta che mi sono emozionato in vita mia.

    Un complimento che hai particolarmente apprezzato in vita tua.
    Due anni fa avevo un’amicizia tenera con una mia collega: non eravamo una coppia, ma eravamo quel genere di amici che avrebbero potuto passare a qualcosa di più importante in qualsiasi momento. Ad un certo punto lei venne corteggiata da un altro nostro collega (molto più bello di me), e lei lo rifiutò senza pensarci un secondo. Io le chiesi come mai mi preferiva a lui, e lei mi rispose: “Lui non ha la tua grazia.”

    La cosa più improponibile e divertente che hai fatto da ubriaco.
    Non mi sono mai ubriacato.

    La scala di priorità che ti sei dato e sulla quale basi la tua vita.
    In ordine decrescente, le mie priorità sono avere la coscienza a posto, mantenere in vita le mie amicizie e fare bene il mio lavoro.

    Il tuo senso preferito.
    La vista, perché tutto ciò che amo gustarmi nel tempo libero (libri, fumetti, film eccetera) si basa sul contatto visivo.

    Una parola preferita.
    Serenità.

    Un sogno nel cassetto.
    Trovare una partner. Tornando indietro sceglierei la collega di cui ti ho parlato prima, e con la quale ho chiuso malamente ogni rapporto l’anno scorso.

    La cosa che più vi annoia di una persona.
    L’incapacità di mettere insieme un discorso. Se non riesco a chiacchierare amabilmente con una persona, sviluppo una forte insofferenza nei suoi confronti.

    Un’espressione dialettale divertente.
    Non è divertente, ma è molto saggio: “A usanza nuova non correre.” Sintetizza perfettamente la tendenza conservatrice tipica dei toscani, e che io possiedo al massimo grado.

    In questo periodo ti sei reso conto di aver perso…
    La fiducia nelle persone. Mi è capitato troppe volte di venire tradito senza un perché da persone stimate da tutti, e apparentemente irreprensibili. Ho imparato che sono le più pericolose in assoluto.

    Grazie ancora per il premio! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Grazie per aver deciso di rispondere alle domande, rivelando sfumature di te che non conoscevo. 🙂

    Belle risposte. Il tuo ricordo è anche una delle mie più grandi paure. La citazione di Harry Potter è azzeccatissima. Bello anche il tuo aneddoto sul babbà 🙂

    Grazie ancora per aver onorato il premio 😉

    Piace a 1 persona

  4. Un ricordo improvviso che riaffiora nella tua mente.
    Mio nonno che mi sorride con quel sorriso aperto e poi mi apre la portiera con la sua grazia decisa.

    Un complimento che hai particolarmente apprezzato in vita tua.
    Sei proprio un personaggio! (L’ ho preso come un complimento, sono un’ottimista)

    La cosa più improponibile e divertente che hai fatto da ubriaco.
    Mi sono addormentata seduta su una graticola da brace, spenta da poche ore. Un genio!

    La scala di priorità che ti sei dato e sulla quale basi la tua vita.
    Me la sono data, ma cado spesso e mi faccio male.

    Il tuo senso preferito.
    Il gusto, o forse la vista. Anche l’olfatto non è male. Insomma, mi piace vivere, ecco.

    Una parola preferita.
    Precipitevolissimevolmente.

    Un sogno nel cassetto.
    Vivere in uno spazio aperto.

    La cosa che più vi annoia di una persona.
    La falsità.

    Un’espressione dialettale divertente.
    Quessa è moglieta, quess’é (questa è tua moglie, per dire che è una cosa che hai scelto tu)

    In questo periodo ti sei reso conto di aver perso…
    L’attenzione. Mi distraggo con tutto. Sono qui e in mille altri luoghi insieme.

    Grazie Gioia! Ti mando un bacio e benvenuta! Verrò anch’io spesso se non disturbo 😃

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...