“Svezza gli infanti risveglia i dormienti è il toccasana dei grossi clienti”

Risultati immagini per mare gifIl 30 aprile ero al mare. E non a fare due passi, non a mangiare pesce (be sì anche a mangiare pesce), ma proprio al mare, nel senso letterale: ero in costume in spiaggia. Oggi, 2 maggio, con soli 2 giorni di differenza, sono rifugiata sotto le coperte con di sottofondo un temporale e una cioccolata calda a scaldarmi.

Che bizzarrie.

Per fortuna l’estate si avvicina, e sperando non sia una finestra sull’inferno come la scorsa, si prospetta un po’ di sano calore, e colore.

E come sempre, non potranno mancare i romanzi, le storie, la lettura. Che siate in una baita di montagna, in mezzo al fieno della campagna o sulle rive del mare, ci vuole un buon libro.

 

Risultati immagini per i am scared gifMaria Isnaghi non aveva mai visto un morto in quarant’anni di vita.
Lo vide la sera del 12 novembre 1936, giovedì.
Non solo lo vide, lo toccò.
La toccò, anzi.
Per comprendere che la vedova Fioravanti era morta per davvero le sollevò un braccio che poi ricadde pesantemente sul letto e scivolò verso il pavimento. Il capo della defunta allora si reclinò, le labbra si dischiusero leggermente come se la Fioravanti volesse dire ancora qualcosa.
La Isnaghi non aveva bisogno di altro per lasciarsi invadere dal terrore.[1]

 

Olive comprese, è semplicemente perfetto per questa stagione di riposo e divertimento. Perché la scrittura di Andrea Vitali[2] ha il gusto del vintage, con i suoi intrecci mai scontati che incuriosiscono il lettore facendolo sorridere mentre legge. I personaggi, le ambientazioni, sono un’armonia perfetta per fare da sfondo alle vacanze. O per chi è costretto a lavorare anche durante i mesi caldi e ha voglia di rifugiarsi in una storia semplice e complicata allo stesso tempo: una piccola grande commedia paesana, in cui riconoscere se stessi o il parente/l’amico di turno… Risultati immagini per laughing gif
Sì perché questo romanzo è un racconto della nonna, un pettegolezzo della vecchia vicina di casa, un aperitivo fra vecchi amici. È vero come può esserlo la finzione scritta alla perfezione.
Se, però, questo libro fosse un farmaco, sul bugiardino sicuramente scriverebbero “Sconsigliato ad animalisti e perbenisti: i primi potrebbero avvertire nausea e vertigini fin dalla prima dose, i secondi potrebbero manifestare reazioni allergiche anche dopo un breve utilizzo.”[3] 

Io l’ho letto in questi giorni di “finta estate” in cui il caldo ci aveva illuso che fosse già arrivata, ma ora che sembra di nuovo novembre mi dovrò rifugiare in un altro autore, in altre storie.

Le olive le lascio a voi, all’estate che verrà e alla voglia di tuffarsi in un mare di risate e relax.

 

 


[1] Dal romanzo
[2] http://www.andreavitali.net/
[3] Il mio giornale, recensione di Olive Comprese del 5 giugno 2011, che mi ha spinto definitivamente a comprarlo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...