“Quel vento che scuote l’anima”

Dovrebbero spostare capodanno al 31 agosto, perché non è gennaio a portarsi via sogni e speranze, non è gennaio a portarsi via le giornate lunghe e le vacanze.
È settembre, con i suoi calendari scolastici, lavorativi, universitari. Col suo vento che illude perché sembra porti nuovi inizi e invece è sempre la solita solfa.

Thr0ugh The Mirr0r

Questa sarà senza dubbio un’Estate che ricorderò per sempre, perché per la prima volta in 31 anni l’ho davvero subita.

Io, che normalmente scalpito per il suo arrivo, che la adoro, la venero e la invoco. Che ne faccio la mia Dea, la mia pace interiore e il mio rifugio.

Questo anno ho sofferto ogni giorno, ogni minuto, di questo caldo infernale ed esagerato, che toglieva il fiato e le forze. Dal quale nemmeno il mare dava refrigerio…

Nonostante tutto è stata una bellissima Estate, piena di esperienze positive, come la giornata che ho passato con una delle mie cuginette in un parco divertimenti, che mi ha fatto tornare bambina per un po’ e mi ha donato una serenità che non avvertivo da tempo immemore. Come quando è venuta la mia amica dal Nord e siamo state all’Escape Room, e proprio in quei giorni la vita della mia amica è…

View original post 397 altre parole

One thought on ““Quel vento che scuote l’anima”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...