“Spostare il mio baricentrO”

Voglio vivere, voglio conoscere, voglio ascoltare gli altri.. chi diceva che oggi più che mai il mondo ha bisogno di storie?.. io ci credo fermamente. L’ascolto è una delle armi da usare contro la banalità – concetto che mi spaventa alquanto- ed accogliere ciò che si ascolta non è sempre facile, e a volte bisogna anche saperlo fare, ognuno a suo modo, altrimenti si rischia di essere travolti in modo spiazzante e controproducente.

Thr0ugh The Mirr0r

p Graphic by: Gioia

Qualche anno fa una mia cara amica mi ha fatto notare la sua difficoltà nell’usare un semplice bollitore per il latte con manico e beccuccio messi a 90 gradi di distanza l’uno dall’altro. Lei è mancina, e trovava scomodo usare quel bollitore con la mano sinistra. Quel piccolo dettaglio mi ha fatto pensare come ogni cosa, anche la più apparentemente insignificante, andrebbe guardata da diversi punti di vista. Amo quando mi capitano epifanie del genere, quando anche dei semplici, o a volte banali, particolari mi invitano a mettermi a testa in giù. Sovente sono delle situazioni, ma ancora più spesso sono le persone, con il loro semplice parlare delle loro sfumature, che aprono davanti a me un mondo sempre più ampio, e di questo le ringrazio di cuore. È inevitabile: ci sono state, e spero vivamente che ci saranno ancora, persone che hanno spostato il mio…

View original post 221 altre parole

“Lo speed date”

Hai solo tre minuti, cosa dici? Su cosa punti? Sei in grado di ammaliare e conquistare qualcuno solo con 180 secondi di parole a tua disposizione?

Thr0ugh The Mirr0r

Immagine correlataHai solotre minuti, cosa dici? Su cosa punti? Sei in grado di ammaliare e conquistare qualcuno solo con 180 secondi di parole a tua disposizione?

Tutto è nato da questa semplicissima domanda.

Nei film le vediamo continuamente, persone che vanno a questi incontri-lampo per trovare l’anima gemella. Bisogna ricordare però che lì c’è uno sceneggiatore, che ha scritto delle frasi, ha pensato alla scena, ha deciso se in quei tre minuti dai il meglio di te e scocca la scintilla o se invece fai una figura meschina e imbarazzante, dipende da quanto sei importante nel film…

Ma come funziona nella vita vera?

Tre minuti.

Manco l’uovo sodo si fa in così poco. Che ti inventi? Punterai sul lavoro? Sulla personalità? Mentirai?

Continuavo a chiedermelo, curiosa, così ho deciso e questa estate l’ho fatto: mi sono iscritta a uno speed date con la mia coinquilina.

Partiamo dall’iscrizione che è…

View original post 735 altre parole

“Con la pancia piena si ride meglio”

Invece i quattro protagonisti sono il prototipo del “nuovo uomo”, quello che si depila e piange per un’unghia scheggiata. Lavorano per una rivista come fotografo, reporter, correttore di bozze e amministratore. Nessun lavoro di manovalanza, nessun mattone da tirare giù o carbone da estrarre.
Non che i lavori creativi non siano pesanti, anzi, ma fa subito ridere questo parallelismo tra uomo d’altri tempi e questi quattro assurdi esemplari.

Thr0ugh The Mirr0r

Dopo il pranzo di Pasqua si dovrebbe camminare due giorni, ma anche sbracarsi sul divano col bro a fare indigestione di serie tv non è affatto male.
Dopo aver fatto conoscere TBBT ai nostri genitori, ci ritroviamo soli e svogliati, vorremmo vedere qualcosa di nuovo ma allo stesso tempo niente di impegnativo. Una parte di noi vorrebbe aiutare super Mario a salvare la principessa (abbiamo il gioco da 20 anni e abbiamo accumulato 54 stelle su 100… povera donna), ma sarebbe qualcosa di troppo attivo.

Così ci mettiamo a fare zapping sulle piattaforme in abbonamento ed ecco che su TimVision ci casca l’occhio (o meglio il telecomando facendo partire il trailer) su una sticom che sembra promettente: Man at Work.
Entrambi l’abbiamo sentita nominare ma nessuno dei due aveva mai avuto abbastanza curiosità da iniziarla, ma visto che il fato (o la forza di gravità) ce l’ha presentato su un…

View original post 343 altre parole

“Ancora un passo, un altro ancora: a che servon le parole, Amore muovimi il sole…”

Marzo lo chiamano il mese pazzo perché sono sai mai che meteo troverai al mattino quando ti svegli. Non sai se sarà una chiara giornata primaverile o se verrà giù dal cielo una fitta e fredda pioggia.

A cavallo fra due stagioni prepotenti, Marzo fa del suo meglio per non deludere nessuno, col rischio di finire col deludere tutti.

Thr0ugh The Mirr0r

“Ogni persona è, tra le altre cose, un oggetto facile da rompere e difficile da riparare.“[1]

Risultato immagine per espiazione gifEra uno di quei giorni di marzo in cui il sole splende caldo ed il vento soffia freddo: quando è estate nella luce e inverno nell’ombra.
(Charles Dickens)

Marzo lo chiamano il mese pazzo perché sono sai mai che meteo troverai al mattino quando ti svegli. Non sai se sarà una chiara giornata primaverile o se verrà giù dal cielo una fitta e fredda pioggia.

A cavallo fra due stagioni prepotenti, Marzo fa del suo meglio per non deludere nessuno, col rischio di finire col deludere tutti.

Forse mi farò suggestionare ma io lo sento il cambiamento nell’aria a Marzo, come gli odori diventano più pastello, i colori più intensi, i gusti più ricercati, il vestiario più personale.

E sento la tristezza che si porta il cambio di stagione, con il lento…

View original post 814 altre parole

“Il potere della gentilezza”

Io ci credo, fermamente. Uscite di casa e guardate il bicchiere mezzo pieno, anche se piove a dirotto, state aspettando un autobus da 50 minuti ed una serie di auto in corsa vi hanno appena regalato una rinfrescante doccia di acqua e fango!

Thr0ugh The Mirr0r

Sono a Roma da 13 anni.
Mi sposto con i mezzi pubblici.
La celeberrima Atac di cui si parla ormai in mezzo mondo per una serie infinita di motivi – ritardi, corruzione, flambus, autisti sull’orlo di una crisi di nervi e passeggeri sempre più scontenti e disperati- Atac è un’azienda, sì.. e quanti a questo nome associano una serie infinita di epiteti irripetibili.. ma l’azienda di cosa è fatta? Di persone. Ognuna con la propria indole ed il proprio modo di reagire agli eventi!! Ebbene! Questa mattina ho incontrato due persone meravigliose e gentilissime.

essere_gentili_parole_gentiliIo sono una sbadata cronica, quando il giorno prima affermo di star migliorando con il tempo, il giorno dopo mi rendo conto che ho fatto una cazXXXa colossale, forse la peggiore da quando sono nata. 
Stamani mi sono resa conto di non avere più con me uno strumento imprescindibile del mio lavoro, contenente tra l’altro dati…

View original post 272 altre parole

I Classici: “Se questo è un uomo”

MAI DIMENTICARE

Thr0ugh The Mirr0r

ty

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per un pezzo di pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.[1]

Sono entrata all’Inferno dalla porta principale e fortunatamente l’ho trovata chiusa. Ma con me c’era chi in quell’Inferno ci ha “vissuto”….vedere ciò che è stato, sentire le testimonianze dei…

View original post 743 altre parole

“Da un altro Pianeta (Buon Anno Nuovo)”

Io sono un’aliena.

E non ho ancora trovato il mio PIaneta, anche se questo2020/21 mi ha fatto capire che forse, un po’ alieni ci sentiamo tutti. Perciò…. 10 Buoni Propositi?
No, sempre solo UNO : restare in salute, che mi sembra già di chiedere troppo….

Buon anno nuovo!!

Thr0ugh The Mirr0r

Io sono un’aliena.

Basta, ormai ne sono convinta.

Purtroppo nonostante sia molto freddolosa e non ami particolarmente le gomme da masticare, non penso di appartenere ai rettiliani[1] visto che non ho nessuna carica di potere e a stento arrivo a fine mese…(sfigata pure in questo, ma dico io…) Ma la Terra non è il mio pianeta! È l’unica spiegazione razionale a ciò che mi sta succedendo!!!!

Spero che nessuno chiami il 118 o la neuro. Come direbbe Sheldon

<<Non sono pazzo, mia madre mi ha fatto controllare>>.

Avete mai la sensazione che il vostro corpo non vi appartenga? Vi sentite mai più giovani di quanto siate in realtà? O più vecchi? Avete mai come l’impressione che la vostra testa sia stata trapiantata in un contenitore che non vi rispecchia?

Ma io sì. Ho questa sensazione già da qualche anno. Ma non in senso negativo o patologico, non…

View original post 643 altre parole

“Ogni fine non è che un nuovo inizio”

Dovrà essere sempre così, dovrà esserci sempre il sorriso, le lacrime dovranno essere sempre di gioia o di rabbia e dovranno essere asciugate solo da chi tiene realmente a me…dovrà essere sempre così, al più meglio…il bello della vita è che non si torna indietro, il bello di me è che non vorrei mai tornarci, il bello delle persone che mi circondano, di quelle che ci sono sempre state, è che mi spingono sempre avanti e se guardano indietro è solo per ricordare i bei momenti insieme…

E buon 2022!!!!

Thr0ugh The Mirr0r

2 Graphic by: Gioia

Amo i piccoli gesti, amo i piccoli piaceri. Amo tornare a casa dopo una vacanza e vedere che mamma mi ha lasciato da parte il dolce che mi piace, amo vedere il gatto che mi corre incontro perché gli sono mancata, amo vedere la scrivania piena della posta che mi è arrivata e lo sguardo di mio padre che mi spia mentre disfo la valigia.

Ho imparato ad apprezzare la vita per la sua semplicità, a capire che non bisogna pretendere dalle persone che ti circondano l’amore nella forma che tu vorresti, ma saper accettare quello che ti sanno dare. Ho capito che, ogni tanto, se sai accontentarti, riesci a godere veramente tanto. Ho capito che la solitudine non è così brutta se nel cuore hai qualcuno e che il vuoto di un amore perso lo riescono a colmare i tuoi amici di una vita.

Ho imparato…

View original post 502 altre parole