“Pancakes, Brandy & Manipolazione”

Ingenua, ero convinta che il quiz al quale stavo partecipando con la mia classe, fosse uno spunto educativo e divertente per imparare qualcosa di nuovo. Ma poco prima che la luce rossa segnasse il REC, un producer (che allora si chiamava “schiavo del regista” ) venne a darmi le risposte.
Non le domande, le risposte!!!!

Thr0ugh The Mirr0r

La prima volta che sono stata in uno studio tv sono rimasta incantata dalle luci abbaglianti, dai pannelli multicolore e…. dai truccatori, i suggeritori, i gobbi, e altri mille artefatti che si impegnavano a rendere vero ciò che c’è di più finto.

Ingenua, ero convinta che il quiz al quale stavo partecipando con la mia classe, fosse uno spunto educativo e divertente per imparare qualcosa di nuovo. Ma poco prima che la luce rossa segnasse il REC, un producer (che allora si chiamava “schiavo del regista” ) venne a darmi le risposte.
Non le domande, le risposte!!!!
Ancora oggi ne rimango indignata!
Prima di tutto perché le avrei sapute pure da sola!
Secondo perché era tutto un imbroglio! Doveva vincere la mia squadra perché “più telegenica” rispetto a quella avversaria.
Tutto qua.
Nessuno merito.

second-seasonIl mio “tifo” da spettatrice era del tutto superfluo, anzi, ridicolo, a pensarci, giacché era già…

View original post 701 altre parole

“Scarpette di Cristallo & Torta di Mele”

Insomma tutto procedeva nella giusta direzione, e la ragazza perplessa che viveva nello stivale, si preparava la torta di mele* in omaggio a Grimilde, qui trasformata in Regina, e si appassionava sempre di più agli intrighi della nuova versione delle favole

Thr0ugh The Mirr0r

C’era una volta, in una landa a forma di stivale, una ragazza perplessa sul perché nonostante fossero inette e di cattivo esempio per le bambine, le principesse delle favole sconfiggessero sempre i villains. […] Questa ragazza perplessa, crescendo, era diventata sempre più team-villains e avrebbe voluto versioni alternative in cui personaggi come Malefica, Ursula, Jafar o Grimilde ottenessero finalmente la vittoria […]
Disperata, la ragazza perplessa pensò che non c’era speranza, finché un giorno una sua amica team–villains la invitò ad iniziare una nuova serie tv in cui la Regina Cattiva aveva sconfitto gli Eroi bloccandoli in una città senza tempo e senza memoria, facendoli vivere come dei comuni mortali in cui solo lei e L’Oscuro erano a conoscenza della verità.

giphy

Per tre stagioni Once Upon A Time fu un vero sollievo, perché nonostante i Villains venissero puntualmente sconfitti, gli Eroi si meritavano la vittoria: Biancaneve era una cacciatrice…

View original post 708 altre parole

“Profumo d’Irlanda”

Rizzoli & Isles sa di casa, sa di domenica sera con la famiglia davanti al camino (ad averlo!), di allegria e chiacchiere in sottofondo.

L’Irlanda della sigla viene spiegata dalle origini della famiglia Rizzoli: padre idraulico, madre casalinga, tre figli di cui due poliziotti e un mezzo criminale, emigrati qualche generazione prima ma che ancora tengono alte le tradizioni, e credo sia giusto da parte nostra approcciarci nel modo migliore, preparando un piatto tipico: lo stufato alla birra*!

Thr0ugh The Mirr0r

Qualche inverno fa, raccolta con l’intera famiglia attorno alla tavola in una domenica a cena, indecisi se mangiare qualcosa o accontentarsi delle 14 portate del pranzo, la mia attenzione viene richiamata da una strana musica di sottofondo. Una melodia tipicamente irlandese, che mette subito allegria e buonumore e voglia di Guinnes[1].

È I’m Shipping Up to Boston, dice Shazam[2], e sta introducendo una nuova serie tv crime, che da allora è rimasta una delle poche serie che seguo in italiano con tutta la famiglia, “Rizzoli & Isles”.

Protagoniste sono due donne molto diverse fra loro Maura Isles– medico legale interpretato da Sasha Alexander, e Jane Rizzoli detective della omicidi alla quale presta il volto la sempre giovane Angie Harmon (provate a guardarla in “Law & Order” o “Il club degli omicidi”, non è invecchiata di un giorno!).

rizzoli-isles-gif-edits-rizzoli-and-isles-35165196-500-185 

View original post 605 altre parole

“Castle, Pizza & Birra”

Lo so, convenzionalmente il Sabato sera si esce, ma io – escluse le sere degli spettacoli – quando arriva il freddo (quindi da ottobre a marzo più o meno) preferisco dedicare alla vita sociale il venerdì e il sabato rintanarmi sotto una copertina con la pizza*!Io aspetto tutta la settimana per poter gustare la pizza il Sabato, è ormai un’abitudine e quando viene violata per impegni di forza maggiore mi sale una grande tristezza.

Thr0ugh The Mirr0r

Lo so, convenzionalmente il Sabato sera si esce, ma io – escluse le sere degli spettacoli – quando arriva il freddo (quindi da ottobre a marzo più o meno) preferisco dedicare alla vita sociale il venerdì e il sabato rintanarmi sotto una copertina con la pizza*!Io aspetto tutta la settimana per poter gustare la pizza il Sabato, è ormai un’abitudine e quando viene violata per impegni di forza maggiore mi sale una grande tristezza.

tumblr_mzetbo8qbk1s30a57o1_500

Da anni alla pizza associo la birra[1], e alla serata pizza e birra associo Castle perché nella programmazione italiana lo hanno sempre trasmesso in prima serata quel giorno.

liz-lemon-pizza

Richard Castle è uno scrittore famoso alle prese con un blocco, la cui vita viene sconvolta quando un killer comincia ad uccidere prendendo ispirazione dai suoi romanzi. Si ritrova a collaborare con il detective Kate Beckett e i colleghi Ryan ed Esposito, ed appassionandosi…

View original post 612 altre parole

“Buffy, ovvero come sono diventata una Telefilm Addicted”

Per la prima volta la ragazza bionda non era la svampita di turno, ma una Donna capace di sacrificarsi per il bene supremo e per quello delle persone a cui è legata.
Indubbiamente nella storia c’è un piccolo accenno di storia romantica tra la protagonista e un tenebroso vampiro, una storia impossibile che, nonostante non sia il nucleo del racconto, per tutte e 7 le stagione, con una certa prepotenza, si fa spazio nella storia.
Si perché tutto ciò che l’ammazzavampiri vive, le resta addosso, è come se ogni esperienza, positiva o negativa vissuta, si tramutasse in un pezzo di stoffa che pezzo dopo pezzo diventa la sua seconda pelle.

Thr0ugh The Mirr0r

C’è un momento esatto, nella vita di ognuno di noi, in cui scopriamo chi siamo davvero.
Il  momento di scoperta di me stessa risale ad un sabato pomeriggio di primavera: quel giorno sono diventata una telefilmAddicted. 

Avevo poco più di 8 anni, avevo acceso la tv probabilmente alla ricerca di qualche cartone animato, a quell’epoca ero molto presa anche dai videogiochi, quindi con grosse probabilità, delusa dal palinsesto televisivo avevo già immaginato di ripiegare sulla playstation e quindi a tuffarmi in un avventura in giallo e blu: Ero certa che pacman avrebbe allietato la mia giornata…e invece no.
Quel pomeriggio, per la prima volta, mi sono imbattuta nel primo telefilm che io abbia mai visto: Buffy the vampire slayer.
Ricordo ancora l’episodio che stavano mandando in onda, quello in cui Warren Mears aveva creato una Buffy robot!
Non ricordo esattamente cosa mi colpì di quell’episodio, ma so che…

View original post 720 altre parole

“Una serie tv da URLO”

Chissà che fine ha fatto la terza stagione… Be, intanto rivediamo le prime due? 😉

Thr0ugh The Mirr0r

L’tumblr_n141rcaide1sl1yruo1_500horror non è mai stato il mio genere preferito, ma c’è stata un’Estate della
mia adolescenza in cui sono usciti di seguito una serie di film del
genere e così me li sono visti tutti diventando quasi un’appassionata.


Raramente questi racconti mi fanno davvero paura, sono per lo più le colonne sonore a lasciarmi quel senso di angoscia repressa addosso, ma qualche scena ha segnato delle notti insonni.

Pur non essendo un’esperta conosco la regola principale:

scream-mtv-season-2-announce1 Nessuno sopravvive in un film horror, mai.

perciò quando ho saputo che avrebbero creato una serie tv da una saga horror mi sono molto molto incuriosita. Già trovo difficile fare dei sequel cinematografici, ma addirittura un telefilm?
Come?

Critica e vagamente scettica – per il cast di adolescenti, per il genere, per il solito cattivone con la maschera –, mi sono preparata un’abbondante ciotola di pop corn*, un bel bicchierone di…

View original post 530 altre parole

“Brindisi di Sangue”

In questo momento mi sento di dedicare questo reblog alla mia nuova amica Alessandra, fosse solo perché è l’unica che conosco a cui piace DAVVERO il bloody mary 😂
Cin cin

Thr0ugh The Mirr0r

tumblr_inline_mon8jczxac1qz4rgpOk, qualcosa non va in me; perché tutte le serie più sadiche e sanguinolente mi fanno venire appetito?????!!!!
È possibile che il rosso del sangue che viene ampiamente versato, io lo metta in correlazione con il sugo delle polpette, della pizza, della lasagna…???
Chissà, se ci fosse qualche psichiatra tra voi si facesse avanti con la sua diagnosi…

toast-another-year Nel frattempo, mi preparo un Bloody Mary* con tanto dipinzimonio, mi metto seduta comoda sulla mia bella poltrona in camera e mi accingo a concludere la mia avventura con True Blood.

Inutile sottolineare che il colore del cocktail ben si sposa con le scene sanguinolente di questo telefilm dalle tinte vivaci e i dialoghi sfrontati. E non devo essere la sola a dover fare i conti con le voglie che la cucina del sud degli States mi ispira perché è uscito un libro che si intitola True Blood:

View original post 907 altre parole

“Vodka, Ravioli, Will & Grace”

Purtroppo sta finendo di nuovo, ma abbiamo avuto la fortuna di avere nuove stagioni 😍 quindi….. Re-watch!!!!

Thr0ugh The Mirr0r

Sarà perché ultimamente lo ridanno in replica su Paramount Channel, sarà per la reunion fatta qualche giorno fa in procinto del dibattito presidenziale, sarà perché nonostante gli anni e il finale un po’ triste rimane uno dei miei show preferiti… ma mi è venuta una voglia matta di rivedere tuttoWill & Grace, la sit-com trasmessa sugli schermi della NBC dal 1998 al maggio del 2006 che è stata la prima ad affrontare così apertamente il tema dell’omosessualitàtumblr_lly0u7qxqo1qe7wx3o1_500Un tema che sembra tutt’ora scottante nonostante siano passati dieci anni dalla chiusura dello show. Mi perplime sempre l’omofobia, non riesco proprio a capirla e la trovo assurda e fuori luogo. L’amore è amore.È complicato, necessario, bizzarro, assurdo, ma è amore. Punto.

Addirittura il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha riconosciuto in un’intervista il ruolo fondamentale che “Will & Grace” ha avuto nel favorire l’accettazione della comunità…

View original post 573 altre parole

“Corteggiamenti, Alette di Pollo &….Friends”

Quando sono un po’ giù, quando ho bisogno di ridere, di ricaricarmi o di staccare il cervello dalla realtà…. FRIENDS è la mia medicina. Senza controindicazioni, se non che può dare un po’ di dipendenza…. 😉

Risultati immagini per friends gif

Thr0ugh The Mirr0r

Alette di pollo al tabasco accompagnate da salsa Aioli.
(la ricetta è della mia amica, Anna)

Ingredienti (Salsa Aioli per 4 persone:):
– 4 spicchi d’aglio

– 1 Cucchiaio di succo di limone filtrato
– Pepe bianco macinato q.b.
– 3 Tuorli d’uovo, di cui uno sodo.
– Sale q.b.
– Olio q.b.

friends Graphic by: Veronica

(alette di pollo)
– 16 alette di pollo.

– 2 spicchi d’aglio
– 3/4 gocce di tabasco
– 50 grammi di parmigiano grattugiato
– 100g di pangrattato
– 100 ml di olio
– Sale e pepe q.b.

Procedimento salsa Aioli:


In un mortaio uniamo gli spicchi d’aglio sminuzzati con il sale e pestiamo per bene, portiamo il tutto in frullatore aggiungendo i tuorli freschi e frulliamo;  aggiungiamo l’olio fino a quando non si verrà a creare una crema densa. Aggiungiamo un cucchiaio di succo di limone e il tuorlo sodo che abbiamo precedentemente preparato…

View original post 552 altre parole

“Anatomia, Muffin & Tequila”

E continuo a farlo, lasciarlo e riprenderlo, lasciarlo e riprenderlo…. come un amante bastardo a cui non si riesce a rinunciare.
Complimenti a Shonda per aver raggiunto l’obiettivo di diventare la serie tv medical più longeva …. ed anche di averci incastrati per sempre!

Per i nuoci adepti: buona fortuna!!! EMOZIONIIIIIIIII

Thr0ugh The Mirr0r

ga2Katerina Graphics

*Margarita

Ingredienti:
– 1 limone
– sale
– 5 parti di Tequila
– 3 parti di Triple Sec
– 2 parti di succo di lime
    

Preparazione

Prendiamo

gaKatarina Graphics

un bicchiere, ci passiamo sul bordo una fettina di limone, poi afferriamo del sale, lo versiamo in un piattino e ci appoggiamo il bordo del bicchiere. Usando uno shaker riempito di ghiaccio, versiamo la Tequila, il Triple Sec e il succo di lime, shakeriamo energicamente e versiamo il Margarita nel bicchiere precedentemente preparato.

Mi sono sempre vantata di non avere dipendenze sciagurate: non fumo, non gioco d’azzardo, bevo moderatamente. Per un certo periodo avevo preso a mangiare una quantità di goleador alla frutta veramente impressionante, ma ho smesso.

L’unica vera dipendenza che ho sempre avuto è quella per i libri. Non importa quanti ne abbia in attesa in libreria o sul comodino, se ne vedo uno (o…

View original post 628 altre parole