“Buffy, ovvero come sono diventata una Telefilm Addicted”

Per la prima volta la ragazza bionda non era la svampita di turno, ma una Donna capace di sacrificarsi per il bene supremo e per quello delle persone a cui è legata.
Indubbiamente nella storia c’è un piccolo accenno di storia romantica tra la protagonista e un tenebroso vampiro, una storia impossibile che, nonostante non sia il nucleo del racconto, per tutte e 7 le stagione, con una certa prepotenza, si fa spazio nella storia.
Si perché tutto ciò che l’ammazzavampiri vive, le resta addosso, è come se ogni esperienza, positiva o negativa vissuta, si tramutasse in un pezzo di stoffa che pezzo dopo pezzo diventa la sua seconda pelle.

Thr0ugh The Mirr0r

C’è un momento esatto, nella vita di ognuno di noi, in cui scopriamo chi siamo davvero.
Il  momento di scoperta di me stessa risale ad un sabato pomeriggio di primavera: quel giorno sono diventata una telefilmAddicted. 

Avevo poco più di 8 anni, avevo acceso la tv probabilmente alla ricerca di qualche cartone animato, a quell’epoca ero molto presa anche dai videogiochi, quindi con grosse probabilità, delusa dal palinsesto televisivo avevo già immaginato di ripiegare sulla playstation e quindi a tuffarmi in un avventura in giallo e blu: Ero certa che pacman avrebbe allietato la mia giornata…e invece no.
Quel pomeriggio, per la prima volta, mi sono imbattuta nel primo telefilm che io abbia mai visto: Buffy the vampire slayer.
Ricordo ancora l’episodio che stavano mandando in onda, quello in cui Warren Mears aveva creato una Buffy robot!
Non ricordo esattamente cosa mi colpì di quell’episodio, ma so che…

View original post 720 altre parole

I Classici: “Harry Potter”

Always.

Non penso mi stancherò mai di questa saga. Di rileggerla e riscoprirla. Di appassionarmi, piangere, ridere, arrabbiarmi con questi magnifici personaggi.

Sarà sempre il mio grande amore letterario.

Thr0ugh The Mirr0r

<< Il signore e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante. Erano le ultime persone al mondo da cui aspettarsi che avessero a che fare con cose strane o misteriose, perché sciocchezze del genere proprio non le approvavano.>>[1]

 

1920206_599433526802767_1334360920_nKaterina Graphics

Potrei scrivere un trattato su questa storia, perché niente prima né dopo mi ha emozionato così profondamente!
7 libri (tradotti in 77 lingue + altri 4 di contorno), 8 film, un fandom che va oltre i confini terracquei e milioni, ma che dico, miliardi, di curiosità e spin off[2], e ancora non si spegne la fiamma dell’interesse.

 

harry-potter  Graphic by: Federica

Corvonero:  I membri di questa casa sono caratterizzati dal loro ingegno. Sono molto eccentrici e risultano alle volte incompresi, ma sono comunque in grado di stringere molte amicizie. Le caratteristiche che contraddistinguono…

View original post 2.037 altre parole

“Abbandonata, restituita, ritornata… ”

https://youtu.be/fOZ3KhnvHB0   “Ero figlia di separazioni, parentele false o taciute, distanze. Non sapevo più da chi provenivo. In fondo non lo so neanche adesso.” [1]   Ogni volta che scegli di leggere un libro, scegli di affidarti al suo autore, di cedergli parte del tuo preziosissimo tempo, sperando che te lo restituisca in emozioni. Positive, negative, forti, violente perfino, purché non lasci … Continua a leggere “Abbandonata, restituita, ritornata… ”

“Un lungo inverno con il Maestro del Legal Thriller”

Mark aveva undici anni e fumava saltuariamente già da due. Non cercava di smettere ma stava attento a non prendere il vizio. Preferiva le Kool, la marca del suo ex padre, ma sua madre fumava le Virginia Slim, due pacchetti al giorno, e in media Mark riusciva a fregarne dieci o dodici la settimana.[1]   … Continua a leggere “Un lungo inverno con il Maestro del Legal Thriller”

“A Londra con Sally Lockhart”

Questo libro ha la mia età. È questo il primo pensiero che mi viene appena decido di fare pulizia tra gli scaffali e il secondo tomo di una trilogia letta alle scuole medie mi casca sul mignolo sinistro. Il secondo pensiero è una serie di maledizioni a denti stretti per la suddetta caduta, mentre saltello … Continua a leggere “A Londra con Sally Lockhart”

“Adolescenti, luna piena e carciofi”

Costata di manzo con carciofi (la ricetta è della mia mamma, Mena) Ingredienti per 4 persone: -4 costate di manzo  -10 carciofi  -2 spicchi d’aglio -60 g di burro -6 cucchiai di olio evo -1 cipollottto -1 limone -200 ml di brodo di verdure  - trito di erbe aromatiche -sale e pepe q.b. Preparazione Per prima … Continua a leggere “Adolescenti, luna piena e carciofi”

“Ma poi, che cos’è davvero ‘normale’ ?”

MILLEFOGLIE DI CIOCCOLATO CON PANNA E FRAGOLE* (la ricetta è della mia mamma, Mena) Ingredienti (per 4 persone) - 250 g di cioccolato fondente - 3 decilitri di panna fresca di frigorifero - 4 cucchiai rasi di zucchero semolato - 400 g di fragole di stagione mature - 2 cucchiai rasi di zucchero a velo … Continua a leggere “Ma poi, che cos’è davvero ‘normale’ ?”

“ARUWARUWEI”

  Siamo alla fine degli anni ‘90 quando in America esce la prima puntata della prima stagione di quello che successivamente sarebbe diventato un vero e proprio successo tra gli adolescenti di quel periodo. In quanti si sono appassionati delle vicende di Dawson, Joey, Pacey e Jen? E tu, sì proprio tu che stai leggendo, … Continua a leggere “ARUWARUWEI”

“Di giardini botanici, di professori distratti e di scambi di persona”

Una volta, in quarto liceo, il professore di scienze decise di portare la mia ed altre classi al giardino botanico. Perché decise di farlo proprio in Aprile coi pollini in giro dappertutto non saprei. La mia prima reazione fu di dire no e starmene a casa, ma il ragazzo che mi piaceva ci sarebbe andato … Continua a leggere “Di giardini botanici, di professori distratti e di scambi di persona”

“TREDICI buone ragioni per leggere questa storia”

https://youtu.be/8UVNT4wvIGY       “Non si può mai sapere con certezza che tipo d'impatto ognuno di noi può avere sugli altri. Spesso, non ce ne rendiamo nemmeno conto. Eppure, questo impatto esiste eccome.”[1] Leggere un libro ai tempi di Netflix, Nowtv, Sky, Mediaset Premium, Amazon Prime e compagnia bella è diventato complicato. Non solo perché … Continua a leggere “TREDICI buone ragioni per leggere questa storia”