Tv Series Rehab_eng

“One by One…”

The skill of showrunner Jeffrey Bell is right here: since there is a killer who can be hidden anywhere, whenever there is a mysterious situation, Bell moves our focus on a different character, thus making us lose the thread of our investigations. In fact, it is impossible not to get carried away, trying to realize first of all who is killing all the participants in Henry and Trish’s wedding, on Harper’s Island

Thr0ugh The Mirr0r

There was a time when streaming was still a kind of distant mirage and to which only the computer experts could access; a time when private networks were so expensive that they were elite, when Netflix or Nowtv didn’t exist. A time when, in short, you had to settle for what was on the “non-pay” TV.

And it is at that time, September 2009 – in record speed for the time considering that it was aired on CBS in April !!! and usually it took at least a year for the dubbed version – that Rai Due in a moment of unexpected lucidity aired Harper’s Island every Sunday evening at the end of the summer, putting in agreement viewers who are passionate about thrillers, those who are passionate about Agatha Cristie -style detective stories , and horror fans.

Because this series, which already promised to be unique and effective from…

View original post 896 altre parole

Tv Series Rehab

“Uno dopo l’Altro…”

La bravura dello showrunner Jeffrey Bell sta proprio qui: essendoci un killer che può essere nascosto ovunque, ogni volta che c’è una situazione misteriosa, Bell muove la nostra concentrazione su un diverso personaggio, facendoci così perdere il filo delle nostre indagini. Impossibile infatti non lasciarsi trascinare, cercando di capire prima di tutti gli altri chi è che su Harper’s Island sta facendo fuori tutti i partecipanti al matrimonio di Henry e Trish

Thr0ugh The Mirr0r

C’è stato un periodo in cui lo streaming era ancora una specie di miraggio lontano e al quale sapeva accedere solo l’esperto di computer di turno; un tempo in cui le reti private costavano talmente tanto da essere d’elite, in cui non esisteva Netflix o Nowtv. Un tempo in cui, per farla breve, dovevi accontentarti di quello che passava la tv “libera”.

Ed è in quel periodo, Settembre 2009 – in velocità record per l’epoca considerando che su CBS era andata in onda ad Aprile!!! e solitamente ci voleva almeno un annetto per la versione doppiata, ai bei tempi in cui il doppiaggio italiano era ancora un fiore all’occhiello e non lo schifo che è diventato ultimamente, ma non voglio polemizzare! – Rai Due in un attimo di inaspettata lucidità mandò in ondaHarper’s Islandtutte le Domenica sera di fine Estate, incollando i telespettatori appassionati di thriller, gialli

View original post 892 altre parole

Tv Series Rehab

“La mamma è sempre la Mamma”

Adoro questa sitcom, continuo a trovarla divertente e originale. Ha saputo reinventarsi cambiando alcuni personaggi, centralizzandone altri. La consiglio!!!

Thr0ugh The Mirr0r

Mammaè, secondo le statistiche, la parola più diffusa al mondo, la prima che pronunciano i bambini, sostituita qualche volta da “cacca”, “pappa” e più raramente “papà”.
È, se siete fortunati come me, la persona che ti starà sempre accanto, quella che non importa quante volte cadrai lei ti rimetterà in piedi, ti cucinerà i cibi più buoni e ti rimprovererà senza mai arrabbiarsi sul serio.
Quella che anche se hai trent’anni ti rimbocca le coperte se stai male, ti compra un regalino di tanto in tanto e senza mai chiedere niente indietro, ti donerà se stessa.

Ripeto, bisogna essere fortunati!
Perché di madri disfunzionali ne ho viste in giro a iosa, dalla mamma-amica che cresce la figlia come una specie di sorella minore e le crea della confusione non indifferente sul significato di “no!”; alla mamma – cool, che si veste alla moda e sgrida la figlia…

View original post 1.046 altre parole

Tv Series Rehab

“COLD CASE: al Passato non si sfugge mai!”

Qualche estate fa, prima dello streaming e delle serie su internet, c’erano le repliche in tv, e non parlo del giurassico eh, ma dei primi anni Duemila. Rarissimamente arrivava qualche prodotto nuovo, puntualmente spiattellato in orari assurdi di giorni assurdi in piena estate, che mi sono sempre chiesta se fossero degli scommettitori o semplicemente si… Continue reading “COLD CASE: al Passato non si sfugge mai!”

Tv Series Rehab

“Benvenuti al ‘Processo del Secolo'”

*Tramezzini Gustosi (la ricetta è della mia amica, Anna) Ingredienti: -400 g di tonno in scatola -500 g di maionese  -400 g di prosciutto crudo -Sottilette q.b. -Pan bauletto o altro pane da tramezzino senza crosta   Preparazione Per prima cosa versiamo il tonno in una ciotola stando bene attenti a che scoli l’olio, schiacciando… Continue reading “Benvenuti al ‘Processo del Secolo'”