Fotografa amatoriale, viaggiatrice professionista

“Vedi Napoli e muori”

L’odore di fritto. Se mi doveste chiedere con cosa identifico Napoli, prima del mare, del caldo, del pesce, della pizza, dei vicoli, della poesia, della musica, delle persone che urlano di finestra in finestra. Io direi l’odore del fritto. Napoli è la mia seconda patria, avendo quasi tutta la famiglia stanziata nei suoi paesini, eppure… Continue reading “Vedi Napoli e muori”

...Riflessioni (non) Casuali...

“La necessità dell’&ffimero”

  Caro lettore, noi persone uscite dalle facoltà umanistiche ci prepariamo a lavori definiti INUTILI dal 98% della popolazione : non salviamo vite come i medici, né costruiamo case come gli architetti o gli ingegneri, non togliamo criminali dalle strade come fanno (dovrebbero fare) gli avvocati. Noi ci occupiamo dell'effimero. Ma, mio caro lettore, immagina di tornare a casa, stanco, esausto dopo… Continue reading “La necessità dell’&ffimero”