“No ma di Lavoro….”

purtroppo, sempre attuale…

Thr0ugh The Mirr0r

franco-in-suit

– Che lavoro fai?

– Scrivo…

– No. Intendo proprio di mestiere, concretamente, come ti guadagni da vivere?

– Attraverso un’attenta analisi psicosociale associata a ricerche scientifiche, cerco di studiare le emozioni, i linguaggi e i comportamenti degli umani e di riportarli in una forma di fantasia con la quale creo una sorta di intrattenimento per un certo numero di persone, grazie anche al supporto di diversi media.

– Wow! Molto affascinante, se volessi spiegarlo a qualcuno in parole semplici?

– SCRIVO!!!

4 (1)Drammaturgo non è una parolaccia.

Viene dal greco tardo dramatūrgós, significa compositore di drâma ‘dramma’ e del tema di érgon ‘opera, lavoro’ .
Non suona bene, forse, ma è un mestiere nobile. E duro! Ed esiste da davvero molto, molto, molto tempo.

Non ho scelto di diventarlo, ci sono nata. Fin dalla culla immaginavo storie e appena mi hanno insegnato come fare ho sentito l’esigenza di metterle nero su bianco.
Ma non mi bastava…

View original post 351 altre parole

“Lo speed date”

Hai solo tre minuti, cosa dici? Su cosa punti? Sei in grado di ammaliare e conquistare qualcuno solo con 180 secondi di parole a tua disposizione? Tutto è nato da questa semplicissima domanda. Nei film le vediamo continuamente, persone che vanno a questi incontri-lampo per trovare l’anima gemella. Bisogna ricordare però che lì c’è uno … Continua a leggere “Lo speed date”

“…Nelle ‘puntate’ precedenti… 2.0”

Qualche giorno fa ho fatto un recap di tutti gli articoli- consiglio che ho scritto, per fare un po’ di ordine soprattutto nella mia testa (dura); l’ho trovato rilassante e ho deciso di farlo anche con il resto dei miei scritti (e di quelli dei miei compagni di disavventura); nel corso di questi mesi ho … Continua a leggere “…Nelle ‘puntate’ precedenti… 2.0”

“Con la pancia piena si ride meglio”

Dopo il pranzo di Pasqua si dovrebbe camminare due giorni, ma anche sbracarsi sul divano col bro a fare indigestione di serie tv non è affatto male. Dopo aver fatto conoscere TBBT ai nostri genitori, ci ritroviamo soli e svogliati, vorremmo vedere qualcosa di nuovo ma allo stesso tempo niente di impegnativo. Una parte di … Continua a leggere “Con la pancia piena si ride meglio”

“CENTODICIOTTOOOO”

  «Centro medico buongiorno» «Che me passa il reparto di gastronomia?» Eccomi qui pronta a raccontarvi la mia esuberante nonché emozionante esperienza lavorativa quotidiana! Vi è mai capitato di lavorare o assistere ad una giornata di lavoro di una segretaria in uno studio/centro medico? Ah che vi siete persi. «Studio medico buonasera!» «Ciao stellì so … Continua a leggere “CENTODICIOTTOOOO”

“Segretarioooooooooooo”

 Non c’è niente da fare, passano gli anni, si evolvono le tecnologie, ma certi pregiudizi restano invariati. Come quello dei “lavori da donna” vs i “lavori da uomo”. Be ma è chiaro, una donna come fa a fare il muratore, non ha la forza necessaria. Non hai mai conosciuto la mia amica Bea, caro il … Continua a leggere “Segretarioooooooooooo”

“Buona la Prima!”

Oggi ho fatto una cosa che non si dovrebbe mai fare, ho aperto il vaso di Pandora dei ricordi.   Sarà che ultimamente penso molto al vero teatro (quello fatto per gli applausi e non per il denaro) ma ho in mente qualcosa come 30 copioni che però al momento non posso buttare giù perché … Continua a leggere “Buona la Prima!”

“Il Cinese e il Coccodrillo”

  Inverno. Maglioni a collo alto, tazze fumanti, piatti abbondanti e piumoni. Il camino. La neve. Chiacchiere con gli amici davanti ai giochi da tavolo ritirati fuori da soffitte e cantine. Ho sempre immaginato che quando fossi andata a vivere per conto mio avrei passato l’inverno in questo modo. Non so se credevo di diventare … Continua a leggere “Il Cinese e il Coccodrillo”

“KARMA….tevi TUTTI!”

  Si dice che le giornate abbiano un inizio e una fine, ma avete mai avuto la sensazione di vivere una giornata infinita? Vivere da sole è un’esperienza che in genere consiglio a tutti ed è uno di quei passi essenziali nella vita di ognuno di noi. Ma eliminati gli aspetti positivi ( libertà e … Continua a leggere “KARMA….tevi TUTTI!”

“Ma chi me l’ha fatto fa?” – Cap. I «LA LEVA»

Alla domanda: «come mai hai deciso di fare il poliziotto», ho sempre risposto in modo evasivo. Non che me ne vergognassi, anzi. Il fatto è che non potevo neanche dire che quella scelta professionale fosse stata frutto di una profonda analisi delle mie attitudini. Che alla fine aveva prevalso in me il senso dello Stato e … Continua a leggere “Ma chi me l’ha fatto fa?” – Cap. I «LA LEVA»