Tv Series Rehab

“Bagel, Caffè & Avvocati nella ‘Grande Mela’ “

Un processo nella fiction, fra colpi di scena, testimoni a sorpresa, giudici corrotti… è sempre qualcosa di avvincente, ma, nella sua spoglia realtà, è una delle cose più noiose che abbia mai visto. Ore ed ore di parole in burocratese, di domande, sempre le stesse poste all’infinito, e di risposte confuse, smozzicate.
Ma chi è che nella realtà si ricorda dov’era e cosa faceva l’8 ottobre del 1976????
Suvvia!

Thr0ugh The Mirr0r

C’è stato un tempo, verso la fine della scuola, in cui mi era venuta una mezza idea di fare l’avvocato. La divorzista, per la precisione.
Mi sembrava un posto di lavoro sicuro. Una professione accettata dalla società e soprattutto remunerativa vista il numero esponenziale di separazioni!
Poi però l’idea di studiare latino per altri cinque anni, mi ha un po’ sconfortato, l’aver assistito a un vero processo civile, lungo, noioso, assolutamente diverso dall’immagine frizzante e avventurosa che ne dava la tv, mi ha convinta a cambiare strada.

GIF Project/The Loop

La verità è che mi ero fatta molto influenzare dall’apparenza, dal lustro che la professione ha sempre avuto tramite i media, nei quali sono persone autoritarie, bellissime, occupatissime, che si occupano di casi simbolo, importanti, difficili. Nessuna serie tv ha mai fatto vedere gli avvocati discutere del prezzo di una riparazione nel condominio tal de tali. Anche in quel caso si scopre…

View original post 1.021 altre parole

Tv Series Rehab_eng

“Who killed Laura Palmer?”

Fans of TV series or mystery, amateurs of the surreal, connoisseurs of wild shipping, it is a product that manages to capture everyone, and deserves to be watched and re-watched even if only for the merit of having been an open track.

Thr0ugh The Mirr0r

It could be because the mysterious new season will be release soon, but I have a great desire to watch Twin Peaks again!

I don’t know what to expect from this reboot of Twin Peaks, but I’m definitely curious to find out what that genius David Lynch[1] has in mind for us!

Who does not know THE TV series par excellence? The product that changed the television schedule forever …

When the pilot came out, in 1990, the mystery of Laura Palmer’s death was a reason for daily dialogue, nothing that was on TV at the time was able even in the slightest to come close to that mixture of mystery, soap opera and auteur cinema which, also relying on a clever catchphrase as simple as it is intelligent (“Who killed Laura Palmer?”), had wedged itself into homes all over the world and had induced unsuspecting bystanders to clash…

View original post 903 altre parole

Tv Series Rehab_eng

“It is always (RED) tea time”

A curiosity of the TV series lies in the titles of the episodes, in fact up to the eighth of the sixth season, the word “red” or other terms that refer to color (such as “blood”, “crimson” or “cherry”) always appear. This is a clear reference to the name of serial killer Red John, who, while not appearing in all the episodes, is regularly involved in the psychological life of the protagonist. In the Italian version, the word “red” is always put in the titles, even when in the original title are found other words.

Thr0ugh The Mirr0r

Mini caprese with chestnuts.
(The recipe is from my dear friend, Anna
)

30_ the menalist

Ingredients:

-500g of chestnuts
-80g of salted butter
-140g granulated sugar
-60g peeled almonds
-2 eggs
-40g sweet coco
-q.b. powdered sugar
-q.b. salt

Method

Cut the chestnuts and boil them for 20-25 minutes, peel and blend them and keep the mixture aside, then chop the almonds.
Melt the butter and separate the yolks from the white, keeping the latter aside.
Add the sugar to the egg yolks and whisk, by hand, with a whisk, then incorporate the melted butter.
Add the almonds and cocoa and continue to mix everything until a homogeneous mixture is obtained.
Beat the egg whites until stiff adding a pinch of salt.
Add the blended chestnut mixture to the mixture and mix again, finally add the whipped egg whites, adding them little by little. Grease the disposable aluminum molds (The mixture should…

View original post 751 altre parole

Tv Series Rehab

“E’ sempre l’ora del Tea (ROSSO!)”

✔️ Autunno
✔️ tea rosso
✔️ dolcetti
direi che manca solo THE MENTALIST

Thr0ugh The Mirr0r

Mini caprese alle castagne.
(
La ricetta è della mia cara amica, Anna)

30_ the menalist
Ingredienti:
-500g di castagne

-80g di burro salato
-140g  zucchero semolato
-60g mandorle pelate
-2  uova
-40g  cacao dolce
-q.b.  zucchero a velo
-q.b.  sale



Procedimento

Incidiamo le castagne e facciamole bollire per 20-25 minuti, sgusciamo e frulliamole e teniamo il composto da parte, dopodiché tritiamo le mandorle.
Fondiamo il burro e separiamo i tuorli dall’albume, tenendo da parte quest’ultimi.
Aggiungiamo lo zucchero ai tuorli e montiamo, a mano, con una frusta, poi incorporiamo il burro fuso.
Aggiungiamo le mandorle e il cacao e continuiamo ad amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Montiamo gli albumi a neve aggiungendo un pizzico di sale.
Aggiungiamo all’impasto il composto di castagne frullate e amalgamiamo ancora, aggiungiamo infine gli albumi montati a neve, aggiungendoli poco alla volta.
Imburriamo gli stampini  di alluminio usa e getta (Il composto dovrebbe…

View original post 848 altre parole

Tv Series Rehab

“…Ricapitolando…” serie tv e ricette

Rewatch is always a good idea

Thr0ugh The Mirr0r

In questi mesi ho cercato di dare un po’ di consigli su serie tv e libri che secondo me vanno anche sapute abbinare a cibi, bevande, atmosfere, musiche e umore, ma soprattutto alle stagioni; sono arrivata a più di cento post e sinceramente mi sono persa io stessa, perciò eccomi qua a fare un po’ il riassunto delle puntate precedenti, di questo blog.

Serie tv & Ricette

Inverno

– Hannibal, Filetto in Crosta e Vino Rosso 
«Hannibal» – 3 stagioni; Filetto in Crosta di Pistacchi (Anna)
– Potere, Seduzioni & Vino…. tanto VinooooH 
«Game of Thrones- Il trono di Spade» – in corso; Vino & Coniglio alla cacciatora con zuppa di fagioli (Mena)
– Il Delitto è servito 
«How to get away with murder – Le regole del delitto perfetto» – in corso; Involtini Primavera (Gioia)
– Vodka, Ravioli, Will &…

View original post 468 altre parole

Tv Series Rehab

“Uno dopo l’Altro…”

La bravura dello showrunner Jeffrey Bell sta proprio qui: essendoci un killer che può essere nascosto ovunque, ogni volta che c’è una situazione misteriosa, Bell muove la nostra concentrazione su un diverso personaggio, facendoci così perdere il filo delle nostre indagini. Impossibile infatti non lasciarsi trascinare, cercando di capire prima di tutti gli altri chi è che su Harper’s Island sta facendo fuori tutti i partecipanti al matrimonio di Henry e Trish

Thr0ugh The Mirr0r

C’è stato un periodo in cui lo streaming era ancora una specie di miraggio lontano e al quale sapeva accedere solo l’esperto di computer di turno; un tempo in cui le reti private costavano talmente tanto da essere d’elite, in cui non esisteva Netflix o Nowtv. Un tempo in cui, per farla breve, dovevi accontentarti di quello che passava la tv “libera”.

Ed è in quel periodo, Settembre 2009 – in velocità record per l’epoca considerando che su CBS era andata in onda ad Aprile!!! e solitamente ci voleva almeno un annetto per la versione doppiata, ai bei tempi in cui il doppiaggio italiano era ancora un fiore all’occhiello e non lo schifo che è diventato ultimamente, ma non voglio polemizzare! – Rai Due in un attimo di inaspettata lucidità mandò in ondaHarper’s Islandtutte le Domenica sera di fine Estate, incollando i telespettatori appassionati di thriller, gialli

View original post 892 altre parole

Tv Series Rehab

“Penny Dreadful: fra Sangue & Vino”

La serie prende il nome dalle omonime pubblicazioni del XIX secolo, i penny dreadful, e ispirandosi a La Lega degli Straordinari Gentlemen di Alan Moore, la serie intreccia le origini di personaggi della letteratura horror come Victor Frankenstein, Dorian Gray (unico appunto che devo fare è l’errore, ancora una volta, del colore di capelli ahimè), Dr. Jekyll, il conte Dracula, licantropi, streghe e vampiri, i quali sono alle prese con la loro follia raccapricciante nella Londra vittoriana.

Thr0ugh The Mirr0r

«Stai cercando di minacciarmi con la morte?! Se vuoi spaventarmi, minacciami con la vita.»[1]

27_penny dreadful Graphic by: Gioia

*Cornish pie
(La ricetta è del mio amico inglese, John)

Ingredienti:

Ripieno
-450 g di macinato di manzo
– sale q.b.
-1 cipolla grande fatta a fettine sottili
-175 g di patate pelate e tagliate molto sottili
-150 g di carote pelate e tagliate sottili
-2 cucchiai di brodo di manzo
-pepe, una spolverata generosa

Pastry:
-350 di farina 00
-100 g di strutto+15 g di burro morbido
-150 ml di acqua
– 1 uovo medio sbattuto per lucidare

Preparazione:

Preriscaldiamo il forno a 220 gradi. E procuriamoci una teglia di 33×23 cm. Inseriamo tutti gli ingredienti del ripieno in una ciotola, li mescoliamo per bene e insaporiamo con sale e pepe.
Per preparare la pastry, invece, inseriamo la farina e lo strutto in un robot da cucina…

View original post 693 altre parole

Tv Series Rehab

“Sette bicchierini per sette Sestra”

Proprio in questa strana estate mi sono messa a fare il rewatch, e sono sempre più convinta dello straordinario talento di Tatiana Maslany!!!!

Vedetelo in originale!

Thr0ugh The Mirr0r

Vi ricordate quando vi ho detto che per un attore sarebbe un privilegio poter recitare un personaggio con disturbo della personalità, perché con un solo copione potrebbe variare immensamente e mostrare tutte le sfumature della propria bravura?
Che è difficilissimo, che è forse il ruolo più difficile in assoluto?
Ecco.
Non avevo ancora visto Tatiana Maslany trasformarsi in ben 7 cloni!!!

«Devi guardare questa serie, devi assolutamente guardare questa serie. L’hai iniziata? L’hai finita? Allora???? »

Non avevo mai visto la mia amica Veronica così ossessionata, lei che di solito è sempre posata e razionale, che mi elenca i pro e i contro di qualsiasi decisione, è letteralmente impazzita per Tatiana Maslany e l’incredibile, quasi inumano, talento dimostrato nel recitare ben 7 (dico 7!!) personaggi nella serie tv Orphan Black[1].

9c7f187ea728536b4258262c1b1114cctumblr_mmvdycgufv1qap3zpo1_r1_500b467eab8218115bc837f3242586e6b4a

E, ribadisco, considerando che la mia amica non si entusiasma facilmente, alla milionesima volt ache…

View original post 2.326 altre parole

Tv Series Rehab_eng

“Greetings from Gotham”

I have to admit : I am two seasons behind. I stopped watching it just because I had too many, but I think it’s time to do a rewatch and go on. Then, this cold is perfect for Gothic and polenta…. Don’t you think?

Thr0ugh The Mirr0r

I have always loved Batman.
It is perhaps the only DC hero I appreciate, and it is definitely the comic with the best villains ever! It was my brother who made me approach comics, PKs, Marvel sagas especially (although I am then obsessed with x-men and he prefers avengers), but the love for batman was born by himself and it is totally and inextricably stabilized with the trilogy of Nolan (an absolute masterpiece shredded away by that horrendous new Batman on the screens put next to that vapid of Superman).
So when I heard that Fox was making a prequel based on Gordon and the villains, I could not resist, I waited impatiently and a bit of torment because of the few poor films in which the bad guys find themselves being good and the choice to be the protagonist by Ryan’s of The OC (Benjamin McKenzie)…

View original post 774 altre parole

Tv Series Rehab

“Saluti da Gotham”

Ammetto che dopo il film con Affleck, il mio o amatissimo Batman non riesco più a guardarlo senza pensare che l’età (e la panzetta) arriva per tutti. Ma proprio tutti!
E visto che i fumetti al momento non ho tempo di rileggerlo perché ho 670 libri da recensire o editare… Forse andarsi a riprendere la serie in cui era ancora disegnato come un giovane (insopportabile) adolescente, potrebbe farmi tornare il brivido. Oppure dovrei semplicemente riguardare la magnifica trilogia di Nolan….

Thr0ugh The Mirr0r

Ho sempre amato Batman.
È forse l’unico eroe della DC che apprezzo, ed è sicuramente il fumetto coi migliori cattivi di sempre!
È stato mio fratello a farmi avvicinare ai fumetti, ai PK, alle saghe Marvel soprattutto (anche se io poi mi sono ossessionata sugli x-men e lui predilige gli avengers), ma l’amore per l’uomo pipistrello è nato da sé e si è totalmente e indissolubilmente stabilizzato con la trilogia di Nolan[1] ( un capolavoro assoluto triturato via da quell’orrendo nuovo Batman sugli schermi accanto all’insulso Superman e il resto dell’insulsa banda).
Perciò quando ho sentito che la Fox stava preparando un prequel basato su Gordon e i villains, non ho resistito, l’ho aspettata con ansia e un pizzico di angoscia visti i vari filmetti in cui i cattivi si scoprono buoni e la scelta di Ryan di The O.C. (Benjamin McKenzie) per fare il protagonista….

View original post 763 altre parole